Concorso straordinario docenti
Concorso straordinario docenti

Nuovo concorso straordinario, come è noto il Decreto Sostegni Bis ha indetto una nuova procedura concorsuale straordinaria che riguarderà i posti che residuano dalle immissioni in ruolo relative all’anno scolastico 2021/22, previa accantonamento di quelli riservati ai concorsi ordinari. Nonostante lo stesso Decreto Sostegni Bis abbia imposto, come dead line, la fine dell’anno 2021, ancora non si hanno notizie del bando.

Sinora, infatti, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato solamente il Decreto relativo allo svolgimento del concorso ordinario infanzia e primaria. Visto che l’iter relativo al nuovo concorso straordinario sta andando per le lunghe, si può pensare che anche l’anno scolastico 2021/22 possa essere incluso nelle tre annualità di servizio richieste per la partecipazione alla procedura concorsuale?

Nuovo concorso straordinario, l’anno scolastico 2021/22 potrà essere conteggiato nelle 3 annualità di servizio?

A proposito del nuovo concorso straordinario, ricordiamo innanzitutto quali sono i requisiti per la partecipazioni indicati dal Decreto Sostegni Bis. Infatti, la procedura è riservata ai docenti non compresi tra quelli che partecipano alle assunzioni da GPS/elenchi aggiuntivi 2021/22; inoltre, tale procedura è riservata ai docenti che abbiano svolto, entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione, tre annualità di servizio nelle scuole statali (valutate come tali ai sensi dell’articolo 11/14 delle legge n. 124/99), anche non consecutive, negli ultimi 5 anni, di cui una specifica, ossia prestata nella classe di concorso per cui si partecipa.

Sarebbe opportuno conteggiare il corrente anno scolastico nelle 3 annualità di servizio? La risposta, evidentemente, è no, in quanto il docente non può ancora aver maturato i 180 giorni di servizio utili ai fini del computo dell’annualità di servizio.

Ne deriva che, almeno per il momento, l’ultimo anno scolastico che può essere ritenuto valido è il 2020/21, mentre il primo a poter essere conteggiato è il 2016/17. Anche se il bando per il nuovo concorso straordinario sta ritardando rispetto alle tempistiche legislative indicate, è impensabile che il requisito relativo alle tre annualità di servizio negli ultimi 5 anni possa essere spostato in avanti, con l’inclusione del corrente anno scolastico: infatti, anziché dall’anno scolastico 2016/17, si dovrebbe partire, poi, da quello successivo, il 2017/18, finendo poi per generare delle problematiche sul piano giuridico, problematiche che potrebbero dare origine a nuovi contenziosi.

Concorso Scuola Parte Generale (Avvertenze GENERALI) – Manuale Completo