Nota N. 52277 del Ministero Istruzione del 1° dicembre
Nota N. 52277 del Ministero Istruzione del 1° dicembre

Sciopero scuola venerdì 10 dicembre 2021, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato, in data odierna, martedì 1° dicembre, la Nota N. 52.277 avente come oggetto ‘Area e Comparto Istruzione e Ricerca – Sezione Scuola. Azioni di sciopero per la giornata del 10 dicembre 2021. Adempimenti previsti dall’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali del 2 dicembre 2020 (Gazzetta Ufficiale n. 8 del 12 gennaio 2021) con particolare riferimento agli artt. 3 e 10.’

Sciopero scuola il 10 dicembre, Nota N. 52.277 del Ministero dell’Istruzione

Nella Nota in questione viene comunicato che ‘per l’intera giornata del 10 dicembre 2021, sono previste le seguenti azioni di sciopero nell’Area e Comparto Istruzione e Ricerca

  • Flc Cgil, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Federazione Gilda Unams (nota congiunta del 24 novembre u.s.): tutto il personale docente, ata ed educativo; 
  • – Flc Cgil, Uil Scuola Rua e Snals Confsal (nota congiunta del 24 novembre u.s.): personale Dirigente Scolastico; 
  • AND (nota del 24 novembre u.s.): tutto il personale docente ed educativo; 
  • Anief (nota del 25 novembre u.s.): personale docente, ata ed educativo a tempo indeterminato e determinato; 
  • Cobas – Comitati di base della scuola (nota del 26 novembre u.s.): personale docente, educativo ed ata delle scuole di ogni ordine e grado; 
  • Cub Sur (nota del 26 novembre u.s.): personale docente, ata, educatore e dirigente, a tempo determinato, indeterminato e con contratto atipico; 
  • Fisi (nota del 26 novembre u.s.): tutto il comparto istruzione e ricerca – settore scuola; 
  • Sisa – Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente (nota del 29 novembre): personale docente, dirigente ed ata, di ruolo e precario.’

Nella Nota, come di consueto, viene precisato che il diritto di sciopero debba essere esercitato in osservanza delle regole e delle procedure fissate dall’articolo 1 della legge 12 giugno 1990, n. 146, e dalle norme pattizie definite ai sensi dell’articolo 2 della legge medesima.

Le istituzioni scolastiche, inoltre, dovranno aver cura di adottare tutte le soluzioni a loro disponibili (esempio: pubblicazione su sito web della scuola, avvisi leggibili nei locali della scuola, ecc.) in modo da garantire la più efficace ottemperanza degli obblighi previsti in materia di comunicazione. 

Per lo stesso motivo la Nota verrà pubblicata tra le news del Sito Web del Ministero dell’Istruzione. Si ricorda, inoltre che, ai sensi dell’articolo 5, le amministrazioni “sono tenute a rendere pubblico tempestivamente il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero, la durata dello stesso e la misura delle trattenute effettuate per la relativa partecipazione”.

Qui sotto riportiamo il testo integrale della Nota ministeriale.

NOTA