Tabella attività consentite con e senza green pass, base e rafforzato
Tabella attività consentite con e senza green pass, base e rafforzato

Green pass ‘base’ e ‘rafforzato’, il governo ha provveduto a pubblicare una nota informativa riguardante le attività consentite da oggi 6 dicembre 2021 per i cittadini muniti di green pass ‘base’ e green pass ‘rafforzato’. Alla nota informativa è stata allegata una tabella analitica: ricordiamo che tali misure restrittive anti Covid saranno valide sino al prossimo 15 gennaio 2022.

Covid-19, tabella delle attività consentite senza green pass, con green pass ‘base’ e con green pass ‘rafforzato’

Come è noto, da oggi, 6 dicembre, scattano le nuove regole e i nuovi controlli introdotti dal governo per arginare l’aumento dei contagi Covid in vista delle prossime festività natalizie. Per i soggetti vaccinati o guariti dal Covid non ci saranno grossi cambiamenti mentre le novità riguarderanno i possessori di green pass ‘base’ (quello rilasciato con il solo tampone) e soprattutto chi è totalmente sprovvisto di green pass. 

Le nuove norme saranno valide anche in zona bianca, come detto, fino al prossimo 15 gennaio. Da oggi, 6 dicembre, entrano in vigore due tipologie di green pass: il green pass ‘base’ (quello rilasciato dietro effettuazione di tampone che risulti negativo) e il green pass rafforzato, garantito solamente a persone vaccinate o guarite negli ultimi sei mesi.

Il governo, a questo proposito, ha rilasciato un avviso (consultabile online sul sito governo.it) con allegata una tabella delle attività consentite senza green pass, con green pass “base” e con green pass “rafforzato” per il periodo dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022.

Il governo, a tal proposito, specifica che ‘in base alle disposizioni nazionali in vigore per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e alle ordinanze del Ministro della Salute, si applicano le misure previste:

  • per la zona bianca ad Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto;
  • per la zona gialla al Friuli Venezia Giulia e, da lunedì 6 dicembre, alla Provincia Autonoma di Bolzano.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, oltre modo, precisa che la sezione tiene conto esclusivamente delle misure introdotte da disposizioni nazionali. Le Regioni e le Province autonome possono adottare specifiche ulteriori disposizioni restrittive, di carattere locale, per conoscere le quali è necessario fare riferimento ai canali informativi istituzionali dei singoli enti.

Riportiamo qui sotto la tabella pubblicata dal governo.

TABELLA