elezioni
elezioni

Il prossimo aprile 2022 sarà il momento in cui si potranno rinnovare le rappresentanze RSU sindacali in ogni scuola: dopo il posticipo avvenuto a causa dell’emergenza Covid, l’Aran adesso pubblica il calendario delle elezioni, specificando anche le date delle singole operazioni di preparazione e successive alle giornate di votazione. Si potrà votare in primavera: di seguito alcuni chiarimenti in merito.

Elezioni RSU, quando si potrà votare?

Il 7 dicembre scorso si è svolto l’incontro tra l’ARAN e le Confederazioni sindacali rappresentative nei comparti di contrattazione: le parti hanno sottoscritto un Protocollo per definire le lezioni volte al rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie del personale dei comparti. Stabiliscono anche il calendario in cui effettuare le votazioni e le operazioni che precedono e seguono le stesse.

Dopo il rinvio causato dalla pandemia, il prossimo 31 gennaio 2022 le associazioni sindacali annunceranno le lezioni e daranno il via alla procedura elettorale. Martedì 5, mercoledì 6 e giovedì 7 aprile 2022 sono le date indicate in cui avranno luogo le votazioni in ogni scuola: tra l’8 e il 14 aprile si conosceranno i risultati elettorali, la cui affissione è compito dell’apposita Commissione.

Chiarimenti sulle RSU

Perché ci sia l’indizione delle RSU occorre che alle elezioni partecipino il 50%  + 1 degli elettori, vale a dire del personale scolastico: se non si raggiunge tale numero occorre procedere con nuove votazioni.

Chi si candida e viene eletto in qualità di RSU è un dipendente che non lavora per il sindacato che rappresenta, né è un sindacalista di professione: semplicemente dà voce alle esigenze dei colleghi e sorveglia sul rispetto dei diritti lavorativi. Rimane in carica tre anni, trascorsi i quali è necessario indire nuove elezioni. In una scuola la RSU ha il diritto ad avere un proprio albo sindacale e usare i sistemi informatici presenti nella scuola. Può usufruire di permessi sindacali e di uno spazio per svolgere la propria attività, può organizzare un’assemblea sindacale presso l’istituto in cui esercita la propria funzione.