Mani
Mani

Storia, origine e finalità della Giornata internazionale della solidarietà umana: ecco alcuni utili spunti didattici per gli studenti della scuola primaria. Tutto quello che c’è da sapere.

La Giornata internazionale della solidarietà

Come ogni anno, il 20 dicembre ricorre la Giornata internazionale della solidarietà umana, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a partire dal 2005. Un’iniziativa finalizzata alla lotta contro la povertà e alla promozione di valori fondamentali tra cui, in primis, la solidarietà tra tutti gli esseri viventi.

In particolare, questa ricorrenza si pone come obiettivo quello di:

  • celebrare l’unità nella diversità;
  • ricordare ai governi di rispettare gli impegni presi in questo settore;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema;
  • favorire il dibattito sui vari modi per promuovere la solidarietà nella società attuale;
  • incoraggiare nuove iniziative in questa direzione.

Spunti didattici per la scuola primaria

Quello della solidarietà è certamente un tema che si pone come prioritario già a partire dalla scuola primaria.

In particolare, per celebrare insieme agli studenti più piccoli la Giornata internazionale della solidarietà umana è possibile svolgere alcune interessanti attività didattiche.

Oltre a favorire il dibattito sul tema analizzando un esempio concreto, si può anche invitare i bambini a cercare sul dizionario la parola ‘solidarietà’ per poi leggere le varie definizioni ed affrontare alcune schede sul tema.

Oppure, si può optare per:

  • momenti di dialogo aperto;
  • lavori di gruppo;
  • progettazione di nuove iniziative sul tema.

Il fine è ovviamente quello di consentire ai giovani di esprimere le proprie idee ed i propri interessi con autonomia e consapevolezza.

I docenti, dal canto loro, potranno così guidare gli studenti verso la sperimentazione di azioni concrete, tese ad educare e sensibilizzare alla solidarietà e alla generosità, nel rispetto dei diritti umani.