vacanze-natale
vacanze-natale

A lanciare l’ipotesi di allungare le vacanze di Natale è stato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, che preoccupato per la curva dei contagi ha affermato: “Se i contagi arriveranno a quota 100mila al giorno dovremo ritardare di due settimane la riapertura della scuola dopo Natale”. Ma la proposta non è stata accolta con favore né dai presidi, né dal ministro Bianchi, che preferiscono la vaccinazione degli studenti e il rientro a scuola con green Pass.

Covid, cosa succederà dopo le vacanze di Natale?

Premesso che nulla è deciso e che tutto dipenderà dall’andamento dei contagi con la variante Omicron, si valuta se allungare di 2 settimane le vacanze di Natale (proposta di Sileri), o di imporre il green Pass anche agli studenti. I pareri sono discordanti.

Secondo Massimo Galli, dopo le vacanze di Nataleo si prolunga questa chiusura se i contagi dovessero essere alti e se si mettesse male o veramente è arrivato il momento di considerare senza se e senza ma un obbligo vaccinale che metta le cose a posto”.

Secondo il ministro Bianchi, considerati i dati della vaccinazione di personale scolastico e studenti, il problema non è cosa accade a scuola, ma cosa accade fuori dalla scuola. Inoltre, è contrario al prolungamento delle vacanze natalizie. Ha dichiarato: “È sbagliata la misura di prolungamento delle vacanze natalizie, la scuola è il comparto della nostra società che con più passione e capacità ha risposto all’invito alla vaccinazione”. E ha aggiunto: “Domani ne discuteremo in una cabina di regia con tutti i ministri, ma per quanto mi riguarda credo che il vero strumento per evitare ritorno in quarantena sia la vaccinazione”.

Anp alza il tiro

Commentando la questione a La Repubblica, il presidente di ANP Antonello Giannelli alza ulteriormente il tiro, proponendo la possibilità di allungare un po’ le vacanze per favorire la vaccinazione: “Una iniziativa del genere (allungare le vacanze) non porterebbe grandi risultati a meno che non venga messo a punto un piano in cui si stabilisce che nelle scuole si rientra il 18 gennaio ma con tutti i ragazzi vaccinati”.