personale ATA
personale ATA

La proposta di cui abbiamo parlato ieri per l’organico Covid ATA sembra concretizzarsi: la proroga delle supplenze viene assicurata a tutti fino al termine dello stato di emergenza, ovvero fino al 31 marzo. Secondo quanto riporta Ilenia Culurgioni su Orizzonte Scuola, a dare la notizia sono le senatrici del M5S in Commissione cultura Mariolina Castellone, Danila De Lucia, Michela Montevecchi, Loredana Russo, Orietta Vanin.

Proroga contratti ATA Covid estesa fino al 31 marzo 2022

Ieri era stata la UIL a fare la proposta di non scegliere quali contratti ATA Covid prorogare, ma di prorogarli tutti fino al 31 marzo 2022, che corrisponde alla fine dello stato di emergenza.

Adesso le senatrici del Movimento 5 Stelle riferiscono:

Grazie al Movimento 5 Stelle sono stati ottenuti importanti risultati in particolare per quanto riguarda le piccole isole, con la garanzia per i docenti assegnati a quei territori, di indennità specifiche. Ma è doveroso citare anche le norme in materia di dimensionamento scolastico, nonché il rinnovo degli organici covid di docenti ma anche del personale ATA che è assicurato almeno fino alla fine dello stato di emergenza.

In queste parole non si fa distinzione fra contratti rinnovati e non.

Aggiornamento del 24/12 con il testo della Legge di Bilancio.

La copertura è insufficiente

Per coprire il rinnovo dei contratti del personale Covid sono stati stanziati 100 milioni di euro (nel maxiemendamento del governo alla Manovra 2022), ma questi avrebbero potuto coprire pochi contratti, lasciandone fuori 14.000.

Adesso si spera che nel frattempo, saranno trovate ulteriori risorse per riuscire ad avere una proroga fino a giugno. Sembra quindi scongiurato il licenziamento di massa, previsto fra qualche giorno.