Draghi
Draghi

Il Consiglio dei Ministri ha approvato all’unanimità il Decreto legge ‘Festività’ con le nuove norme per arginare il contagio da Covid nelle festività.  

Nuovo Decreto Festività: ecco le misure contenute nella bozza (in aggiornamento)

Ecco le nuove misure che il Governo ha valutato di adottare nel nuovo Decreto Festività:

  • il Green pass durerà 6 mesi, a partire dal primo febbraio 2022;
  • con ordinanza del ministro della salute, il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal momento del completamento del ciclo vaccinale primario;
  • Obbligo di mascherina all’aperto in tutta Italia, anche in zona bianca, fino al 31 gennaio;
  • Obbligo di mascherina in ambienti chiusi come cinema, teatri e per eventi sportivi, nonché sui mezzi di trasporto. La misura resterà in vigore sino alla cessazione dello stato di emergenza (per ora fissato al 31 marzo). 
  • Fino al 31 marzo si dovrà esibire il Green Pass rafforzato nei bar, ristoranti, locali al chiuso; chi possiede il Green Pass normale, ovvero quello rilasciato dietro esito negativo del tampone potrà consumare solamente all’aperto;
  • Fino al 31 gennaio stop alle feste, anche in piazza e all’aperto;
  • L’attività di discoteche e sale da ballo è sospesa fino al 31 gennaio. Dall’1 febbraio al 31 marzo (fine stato di emergenza attuale) si può entrare in discoteche, sale da ballo e locali simili dove si svolgono feste o eventi assimilabili solo con il Super Green Pass.
  • Le stesse regole stabilite per le discoteche, gli eventi e le feste di cui sopra, valgono anche per visitatori di rsa, strutture socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice.
  • Il Super Green Pass servirà dal 30 dicembre 2021 per entrare in: musei, mostre e luoghi della cultura, piscine, palestre, centri benessere e poter fare sport di squadra, per frequentare centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi, sale da gioco, sale Bingo e centri scommesse.
  • Saranno rafforzati i controlli sulle coste, alle frontiere e negli aeroporti, dove verranno svolti tamponi ai viaggiatori che arrivano in Italia dall’estero. 

Misure per la scuola

Per quanto riguarda la scuola, verrà potenziato lo screening straordinario degli studenti. L’articolo 10 della bozza del Decreto indica quanto segue: ‘Al fine di assicurare l’individuazione e il tracciamento dei casi postivi nelle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2021-2022 il Ministero della difesa assicura il supporto a regioni e province autonome nello svolgimento delle attività di somministrazione di test per la ricerca di SARS-CoV-2 e di quelle correlate di analisi e di refertazione attraverso i laboratori militari della rete di diagnostica molecolare dislocati sul territorio nazionale. Per incrementare le capacità diagnostiche dei laboratori militari e garantire il corretto espletamento delle attività di cui al precedente periodo, per l’anno 2022, è autorizzata la spesa complessiva di euro 9.000.000’.

No ad ipotesi obbligo vaccino per tutti i dipendenti della PA

Non passa l’idea di introdurre l’obbligo di vaccino per tutti i dipendenti della Pa. Perplessità sarebbero state espresse da diversi ministri, a partire da quelli del M5s, poi la decisione sarebbe stata unanime. 

Qui di seguito potrete scaricare la bozza del Decreto Festività.

BOZZA DECRETO