Contratto scuola
Contratto scuola

Proroga contratti Covid per il personale docente e ATA, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato, nella serata di ieri, la Nota N. 1376 attraverso la quale ha fornito le prime indicazioni alle scuole in merito alla proroga dei contratti del personale scolastico ‘organico Covid’. I sindacati hanno espresso la loro soddisfazione in merito al prolungamento di tutti i contratti sino al termine dello stato d’emergenza (31 marzo) ma è chiaro che l’obiettivo resta quello di arrivare a fine giugno.

Proroga contratti docenti e ATA organico Covid, le reazioni dei sindacati

Flc-Cgil ritiene che la proroga dei contratti dell’organico Covid rappresenti il risultato delle mobilitazioni messe in campo in varie forme, sia con gli scioperi del 10 e del 16 dicembre, sia con gli specifici emendamenti proposti alla legge di bilancio. Il sindacato guidato da Francesco Sinopoli ha chiesto al Ministero dell’Istruzione un report dettagliato riguardante i contratti stipulati (per provincia, regione e tipologia di personale), per quantificare le economie dell’esercizio finanziario 2021. Il sindacato, infatti, ha chiesto l’immediato riutilizzo nel 2022. 

Anche Cisl Scuola ha commentato in maniera positiva la decisione di prorogare, prudenzialmente, la scadenza del 31 marzo per tutti i contratti, in attesa di una verifica delle disponibilità di risorse. Tuttavia, il sindacato guidato da Maddalena Gissi ha sollecitato il Ministero affinché si proceda rapidamente a ‘colmare il ritardo intollerabile nel pagamento degli stipendi al personale supplente in servizio sui posti Covid‘. Il dicastero di Viale Trastevere, a questo proposito, ha assicurato che il pagamento avverrà entro la metà del mese di gennaio.

Anche Uil Scuola ha espresso la propria soddisfazione per la proroga dei contratti dell’organico Covid visto che era una delle richieste legate allo stato di agitazione e allo sciopero del 10 dicembre. Ora, però, bisogna dare piena soluzione alla questione, utilizzando altre risorse per prorogare i contratti sino al termine dell’anno scolastico 2021/22.

Dello stesso avviso Snals-Confsal che sottolinea come ora siano necessarie ‘risorse certe per effettuare la successiva proroga dal 31 marzo fino al termine delle lezioni’. La segretaria generale Elvira Serafini ha chiesto al Ministero i dati relativi ai contratti Covid in essere per un ‘monitoraggio e una riflessione da poter fare insieme all’Amministrazione’.