Sede del Ministero dell'Istruzione
Ministero dell'Istruzione

Rientro a scuola, il Ministero dell’Istruzione ha provveduto a convocare i sindacati per oggi, sabato 8 gennaio 2022, per un’informativa riguardante le nuove regole per la gestione dei casi positivi Covid rilevati a scuola, secondo quanto previsto dall’ultimo decreto legge anti Omicron approvato lo scorso 5 gennaio e pubblicato nelle ultime ore in Gazzetta Ufficiale.

Ritorno a scuola, il Ministero dell’Istruzione ha convocato i sindacati oggi 8 gennaio (in aggiornamento)

Non sono certamente mancate le polemiche in merito al ritorno in classe in presenza, da lunedì 10 gennaio. Mentre continua ad allargarsi il fronte di chi vorrebbe almeno un paio di settimane di DAD per gli studenti a motivo della paurosa impennata di contagi, specialmente tra i giovani, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, insiste per l’applicazione delle nuove regole che, secondo il governo, garantirebbero lo svolgimento delle attività didattiche in presenza e in sicurezza.

I sindacati, naturalmente, non mancheranno di esprimere la loro contrarietà di fronte alle modifiche apportate al protocollo delle quarantene, soprattutto per quelle che riguardano le scuole superiori. Secondo quanto riporta ‘Orizzonte Scuola’, l’incontro tra i sindacati e il capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione, Jacopo Greco, verterebbe soprattutto sulle regole per il ritorno a scuola.

Il Ministero ha ricordato i 92 milioni di euro stanziati per il tracciamento. Vi terremo aggiornati, nelle prossime ore, per ulteriori novità in merito all’incontro Ministero Istruzione-sindacati.

Si è concluso l’incontro

AGGIORNAMENTO ORE 12:00 – L’incontro è terminato.

AGGIORNAMENTO ORE 12:55 – Le prime dichiarazioni della segretaria generale di Cisl Scuola, Maddalena Gissi: ‘Posso definire l’incontro importante per quanto riguarda l’analisi del decreto, ma insoddisfacente per quanto concerne le risposte che ci sono state date e che, comunque, speriamo di poter ricevere nella Nota che a breve riceveranno le scuole. Sono molto molto preoccupata perché ai dirigenti sarà assegnato un compito, ancora una volta, molto molto oneroso. Emerge la necessità di riaprire le scuole, ma si agisce in una condizione pandemica diversa da quella che abbiamo vissuto in precedenza. L’affermazione molto rigida del capo dipartimento Jacopo Greco (parliamo di una legge di Stato e le leggi si devono applicare), l’abbiamo ben compresa solo che, nell’ambito delle leggi, ci sono poi i ruoli’. Qui sotto riportiamo il video integrale con le dichiarazioni della segretaria generale Cisl Scuola, Maddalena Gissi.

AGGIORNAMENTO ORE 16:00 – Il Ministero dell’Istruzione, al termine dell’incontro con i sindacati, ha provveduto a pubblicare la Nota N. 11 recante come oggetto ‘nuove modalità di gestione dei casi di positività all’infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico – art. 4, del decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1 – prime indicazioni operative’.