Giannelli, presidente nazionale associazione presidi
Giannelli, presidente nazionale associazione presidi

Antonello Giannelli, presidente ANP, commenta il ritorno a scuola di oggi e fa la sua previsione a Rainews 24: “200mila classi in dad entro 1 settimana da oggi”. “Il governo ha compiuto una scelta legittima ma io non sono d’accordo” commenta. E non è l’unico a pensarla così. Ieri anche De Luca ha tuonato contro la decisione del Governo.

Ritorno a scuola, Giannelli: ‘meglio un rinvio’

“A mio avviso sarebbe stato preferibile rinviare di due o tre settimane l’apertura, ma allo specifico scopo di raggiungere alcuni obiettivi che in questo momento non sono raggiunti e questo avrebbe consentito di essere abbastanza sicuri di non chiudere più. Invece, in questo momento, abbiamo riaperto, la pandemia sta andando e il numero degli alunni positivi è in crescita”. Così dice Antonello Giannelli a Rainews 24.

Ieri De Luca ha lasciato dichiarazioni dai toni ancora più forti.

La previsione

Dopo il commento, il presidente ANP fa anche la sua previsione: “Stamattina sono stato a visitare una scuola molto all’avanguardia in cui un quarto delle classi era in Dad. C’é una previsione di 200mila classi in Dad entro 7 giorni da oggi – aggiunge – una previsione facile da fare perché basta applicare una crescita di tipo esponenziale e si arriva subito a questi numeri.

Quello che il governo non ha voluto fare lo farà comunque la pandemia: solo che la pandemia lo fa costringendoci, noi avremmo potuto ritardare l’apertura e rinforzare le nostre difese”.