Nota MUR N. 59 del 10 gennaio 2022
Nota MUR N. 59 del 10 gennaio 2022

Esami e sedute di laurea nei mesi di gennaio e febbraio 2022, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha provveduto a pubblicare la Nota N. 59 del 10 gennaio avente come oggetto: ‘evoluzione del quadro epidemiologico – svolgimento con modalità a distanza delle prove, delle sedute di laurea e degli esami di profitto’.

Esami e sedute di laurea, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha pubblicato la Nota N. 59 del 10 gennaio

Nella Nota si fa riferimento all’evoluzione del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale, per fornire alcune indicazioni in merito allo svolgimento delle prove, delle sedute di laurea e degli esami di profitto programmati per la sessione prevista per il mese di gennaio e di febbraio 2022. 

Il Ministero dell’Università e della Ricerca sottolinea come lo stato di emergenza sia stato ulteriormente prorogato sino al 31 marzo: anche a motivo di ciò, e tenuto conto del recente aggravamento del quadro epidemiologico attuale, fermo restando quanto previsto dall’articolo 1, comma 1, del decreto legge N. 111/2021 convertito in legge n. 133/2021 secondo cui “le attività didattiche e curriculari delle università sono svolte prioritariamente in presenza”, in via del tutto eccezionale gli Atenei potranno prevedere, nei piani di organizzazione della didattica e delle attività curriculari, lo svolgimento con modalità a distanza – nei casi in cui non sia possibile il ricorso alla modalità in presenza – delle prove, delle sedute di laurea e degli esami di profitto programmati per la sessione di gennaio e di febbraio p.v., garantendo il rispetto delle specifiche esigenze formative degli studenti con disabilità e degli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento. 

Nel prevedere modalità a distanza per lo svolgimento delle prove, delle sedute di laurea e degli esami di profitto, gli Atenei, come già effettuato, avranno cura di provvedere a utilizzare strumenti di connessione audio-video nonché apposite procedure e tecnologie che garantiscano l’identificazione del candidato, la qualità ed equità della prova e la corretta verbalizzazione del voto finale. 

Il MUR, nel ringraziare del costante e instancabile impegno mostrato, tenuto conto del recente aggravamento del quadro epidemiologico attuale, confida nella consueta collaborazione per garantire lo svolgimento delle prove, delle sedute di laurea e degli esami di profitto in condizioni di massima sicurezza. 

NOTA