Gae
Gae

Sono giorni di indiscrezioni e dibattiti che stanno creando incertezze e malcontento tra i docenti precari di ogni ordine e grado. E le motivazioni risiedono in quello che doveva essere l’anno del riallineamento dell’aggiornamento sia delle Gps che delle Gae.

Infatti, dopo le voci di un possibile slittamento del rinnovo delle Gps (sebbene non ancora certo), stanno sorgendo dubbi anche circa l’aggiornamento delle Gae.

Gae, nuovi inserimenti

Innanzitutto va chiarita la questione dei nuovi inserimenti nelle Gae. Ad essere ammessi saranno solo i reinserimenti di tutti quei docenti che già erano inseriti in precedenza ma che non hanno prodotto uno degli aggiornamenti utili, con la conseguenza del loro depennamento. Questa rappresenta l’unica eccezione. Non sarà ammesso nessun’altro nuovo inserimento.

Quando saranno aggiornate le Gae?

Le Gae si stanno via via svuotando in diverse province e per svariate classi di concorso. Laddove ancora esistenti continueranno ad essere il secondo canale, dopo le graduatorie concorsuali, da cui attingere al 50% per le immissioni in ruolo. E continueranno ad essere utilizzate, fino al loro esaurimento, per l’attribuzione delle supplenze annuali.

L’ultimo loro aggiornamento risale a 3 anni fa e il 2022 dovrebbe essere l’anno del nuovo aggiornamento. Il condizionale è d’obbligo, perché l’ipotetico slittamento delle Gps potrebbe influire anche su quello delle Gae.

Ovviamente al momento non c’è nulla di ufficiale, e occorrerà aspettare qualche settimana prima di poter avere notizie certe al riguardo.