aumento delle pensioni
Soldi

Calendario pagamenti INPS per il mese di marzo 2022, vediamo quali sono le scadenze previste per il prossimo mese in relazione all’erogazione delle più importanti agevolazioni, come l’indennità di disoccupazione NASpI, il nuovo Assegno Unico e Universale per i figli, il Reddito di Cittadinanza e le pensioni.

Calendario erogazioni INPS per il mese di marzo 2022: ecco le scadenze da ricordare

NASpI

Per quanto riguarda la NASpI, come di consueto, non è possibile indicare una data esatta per tutti i beneficiari in quanto gli accrediti non seguono uno specifico calendario ma sono in stretta relazione con la data di presentazione della domanda per ricevere la misura di sostegno. Ogni avente diritto, in ogni caso, può facilmente controllare la data di accredito sul proprio Fascicolo Previdenziale INPS, consultabile sul sito ufficiale dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. 

In ogni caso, gli accrediti della NASpI dovrebbero essere erogati nella prima decade del mese di marzo, indicativamente tra il giorno 2 e il giorno 11.

Assegno Unico 2022

Il mese di marzo 2022 darà ufficialmente il via all’erogazione del nuovo Assegno Unico e Universale per i figli, la nuova misura di sostegno alle famiglie introdotta dal governo. L’INPS ha istituito, a questo proposito, un sito dedicato oltre ad un simulatore online dove è possibile calcolare l’importo spettante per la famiglia.

Per chi ha già provveduto a presentare la domanda per l’Assegno Unico o per coloro che riusciranno a presentarla entro la fine di questo mese di febbraio, gli accrediti dovrebbero partire dalla seconda metà di marzo.
Nel caso in cui, invece, si dovesse presentare la domanda nel prossimo mese di marzo, il primo pagamento avverrà nel mese di aprile. Chi inoltrerà domanda entro il mese di giugno, potrà ancora beneficiare delle mensilità arretrate.

Reddito di Cittadinanza

Per quanto concerne, invece, il Reddito di Cittadinanza, i pagamenti, da parte dell’INPS, soltamente, avvengono secondo un calendario ben preciso.
I ‘vecchi’ percettori del sussidio sanno bene che l’erogazione avviene verso fine mese: nel caso del mese di marzo gli accrediti partiranno dal giorno 27.

Tuttavia, cadendo tale data di domenica, l’INPS dovrà chiarire se gli accrediti partiranno in anticipo rispetto al giorno 27 oppure scatteranno dal giorno 28. Situazione diversa, invece, per chi ha richiesto il RdC per la prima volta o per coloro che hanno provveduto a rinnovare la domanda la seconda volta dopo aver rispettato un mese di stop: in questo caso, l’accredito è previsto a metà mese, per il giorno 15.

Pagamento pensioni

In merito al pagamento delle pensioni INPS, il calendario ufficiale delle erogazioni anticipate per il mese di marzo è il seguente:

  • mercoledì 23 febbraio dalla A alla B;
  • giovedì 24 febbraio cognomi dalla C alla D;
  • venerdì 25 febbraio dalla E alla K;
  • sabato 26 febbraio dalla L alla O;
  • lunedì 28 febbraio dalla P alla R;
  • martedì 1 marzo dalla S alla Z.

Una particolare attenzione va data, comunque, alla questione riguardante la prosecuzione del pagamento anticipato delle pensioni, quelle relative al mese di aprile 2022. C’è da considerare, comunque, che, come annunciato dal premier Draghi, il prossimo 31 marzo decadrà lo Stato di Emergenza. Pertanto, considerando che l’erogazione anticipata delle pensioni è in stretta relazione con l’emergenza sanitaria, è probabile che i pagamenti pensionistici non avverranno più anticipatamente rispetto alle ‘vecchie’ tempistiche pre Covid.
Anche in questo caso, bisognerà attendere una comunicazione ufficiale da parte dell’INPS.