Nota USR Lazio N. 5989 del 24 febbraio 2022
Nota USR Lazio N. 5989 del 24 febbraio 2022

Concorso ordinario scuola secondaria, l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio ha pubblicato la Nota N. 5989 del 24 febbraio 2022 avente come oggetto ‘Concorso ordinario finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di I e II grado – Avviso ai candidati’. Nella Nota in questione vengono chiariti alcuni aspetti legati al pagamento dei diritti di segreteria.

Concorso ordinario scuola secondaria, Nota USR Lazio N. 5989 sul pagamento dei diritti di segreteria

Nell’avviso pubblicato dall’USR Lazio si fa riferimento a quanto disposto dall’articolo 4, comma 5, del decreto dipartimentale n. 499 del 21 aprile 2020, come modificato dal decreto ministeriale n. 326 del 9 novembre 2021 cui si rimanda, in merito alla partecipazione alla procedura concorsuale, per la quale è dovuto il pagamento di un contributo di segreteria pari ad euro 10,00 per ciascuna delle procedure per cui si concorre. 

Il pagamento – riporta la Nota dell’USR Lazio – deve essere effettuato tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 33D 01000 03245 348 0 13 2407 03 Causale: « «concorso ordinario – regione – classe di concorso / tipologia di posto – nome e cognome – codice fiscale del candidato» », oppure attraverso il sistema «Pago In Rete», accessibile dal portale istituzionale del ministero dell’Istruzione, previa registrazione, all’indirizzo www.istruzione.it/pagoinrete/ 

Laddove non già provveduto, l’USR invita i candidati ad inviare l’attestazione di tale pagamento. Ove il pagamento sia avvenuto tramite il sistema online predisposto dal ministero lo stesso sarà scaricabile nell’apposita sezione. Inoltre, laddove l’attestazione del suo pagamento non riporti la corretta causale richiesta, l’USR invita i candidati ad integrare la causale con dichiarazione ai sensi D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e s.m.i., nel quale venga dichiarata, con espressa indicazione del numero identificativo della ricevuta di pagamento, la classe di concorso e la regione eventualmente mancanti per errore nella causale della ricevuta.

L’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, infine, ricorda che le dichiarazioni non sono valide se non firmate e con allegato documenti di identità.