GPS
GPS

Aggiornamento GPS, centinaia di migliaia di docenti stanno attendendo la conferma ufficiale riguardante la riapertura delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze e delle Graduatorie di Istituto nella prossima primavera 2022. Facciamo il punto della situazione ad oggi, giovedì 3 marzo, alla luce di quanto sta accadendo, sia sul fronte politico che su quello ministeriale.

Aggiornamento Graduatorie Provinciali per le Supplenze, facciamo il punto della situazione

La scorsa settimana, il Ministero dell’Istruzione ha provveduto ad inviare al CSPI lo schema di decreto del nuovo Regolamento per le Supplenze: il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, nell’esprimere il proprio parere (non vincolante) sulla questione ‘riapertura GPS’, ritiene opportuno l’aggiornamento delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze sin dall’anno scolastico 2022/23.

Pronto il decreto sul nuovo Regolamento per le Supplenze

Secondo il CSPI, infatti, si tratta di un’importante scadenza per garantire al sistema nazionale di istruzione l’apporto dei docenti, sia che questi debbano aggiornare il proprio punteggio o che si inseriscano per la prima volta. Tutto ciò al fine di evitare, per quanto possibile, il ricorso all’istituto della Messa a Disposizione (MAD).

Dunque, sul fronte ministeriale, si attende la pubblicazione del decreto inerente il nuovo Regolamento per le Supplenze, decreto che permetterebbe così l’aggiornamento triennale delle GPS in parallelo a quello delle Graduatorie ad Esaurimento.

Emendamento M5S al decreto Sostegni Ter

Sul fronte politico, dopo il ‘flop’ riguardante la bocciatura dell’emendamento al decreto Milleproroghe, si tenterà di arrivare all’obiettivo prefissato (condiviso da tutti i partiti, unitamente ai sindacati) attraverso un nuovo emendamento, questa volta, al decreto Sostegni Ter.

Il Movimento 5 Stelle, a questo proposito, ha annunciato la presentazione dell’emendamento AS 2505 (Emendamento Art. 19) a firma De Lucia, Montevecchi, Russo, Vanin, dove viene chiesto di assciurare il tempestivo rinnovo e aggiornamento triennale delle GPS e delle graduatorie di istituto entro il 1° settembre 2022, al fine di garantire il regolare avvio del prossimo anno scolastico. 

Emendamento Lega

Sulla stessa linea, anche la Lega ha presentato un emendamento ad hoc, con prima firma il vicepresidente della Commissione Cultura al Senato, Mario Pittoni (cofirmatari le senatrici Ferrero, Rivolta, Faggi, Testor e il senatore Tosato). 

Nel testo dell’emendamento, si legge quanto segue:
Dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
‘3-bis. All’articolo 2, comma 4-ter, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 22, convertito con modificazioni dalla legge 6 giugno 2020, n. 41, le parole:
‘2020/2021 e 2021/2022, anche in deroga all’articolo 4, comma 5, della predetta legge, con ordinanza, sono sostituite dalle seguenti:
‘2020/2021, 2021/2022 e 2022/2023, anche in deroga all’articolo 4, comma 5, della predetta legge, con una o più ordinanze sia per il primo biennio di validità che per il successivo aggiornamento e rinnovo’.

Lo stesso Mario Pittoni ha dichiarato a questo proposito: ‘Come annunciato, abbiamo depositato l’emendamento al decreto Sostegni ter che garantisce già quest’anno l’aggiornamento delle graduatorie per le supplenze e apprendiamo con soddisfazione che la stessa cosa ha fatto il Movimento 5 Stelle. È inoltre a buon punto il dialogo affinché anche il Pd sia della partita’.

In una nota pubblicata nei giorni scorsi dal capogruppo Pd in commissione Istruzione Senato, Roberto Rampi, viene sottolineato come anche il Partito Democratico stia lavorando in vista di una soluzione che ‘unisca e che garantisca l’aggiornamento delle graduatorie e un buon funzionamento di tutto il meccanismo. Pensiamo che nel decreto sostegni si possa trovare il modo migliore condiviso da tutti’.

Dopo il temuto rinvio al prossimo anno scolastico 2023/24, la strada sembra essere quella giusta verso un regolare e parallelo aggiornamento delle GPS e delle GAE.