Aula di Tribunale
Aula di Tribunale

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato inviatoci dallo studio legale BFI.

Annullato il licenziamento e il depennamento dalla I fascia docente ITP, ribaltata la decisione dell’USP di Napoli

Il Giudice del Lavoro di Napoli Nord ha emesso un’ordinanza RG n. 328/2022 pubblicata il 22.02.2022, in cui annulla il licenziamento di un docente della provincia di Caserta assunto con contratto a tempo determinato in una scuola della provincia di Napoli.

Storica affermazione dello studio legale BFI che dinanzi i giudici della sezione lavoro del Tribunale di Napoli Nord hanno dibattuto circa l’illegittimità della cancellazione dalle GPS di un docente disposta dall’USP di Napoli che era costata allo stesso il licenziamento dell’incarico sottoscritto previa convocazione della stessa amministrazione scolastica.

La vicenda trae origine dal decreto n°20689 del 03.11.2021 emesso dal Dirigente dell’ufficio scolastico provinciale di Napoli, il quale disponeva la cancellazione di tutti i docenti ITP inseriti nella Graduatoria denominata GPS che erano inseriti grazie ad un provvedimento giudiziale ottenuto dal TAR.

Nel caso sottoposto al vaglio del tribunale di Napoli nord, l’avv. Antimo Buonamano dello Studio legale BFI, ha evidenziato l’illegittimità del comportamento dell’ufficio scolastico di Napoli, poiché il docente in questione non era destinatario di alcun provvedimento di sospensione del provvedimento del TAR, dunque il giudice ha rilevato che: “Dunque non trovano fondamento, anche all’esito della costituzione del Ministero, le motivazioni del provvedimento di annullamento d’ufficio del provvedimento amministrativo… Pertanto deve accertarsi l’illegittimità del decreto emesso il 3.11.2021 dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania con conseguente disapplicazione.”

La straordinarietà del provvedimento è nel fatto che il Professore non solo è stato reinserito nelle GPS ma ha ottenuto un provvedimento che dichiara l’illegittima la risoluzione del contratto da parte dell’amministrazione con l’ordine di essere assunto sino al termine delle attività didattiche, oltre al rifusione delle spese di lite.

Avv. Antimo Buonamano