Quota 102
Lavagna

Pensioni 2022: per tutto quest’anno, moltissimi italiani potranno lasciare il mondo del lavoro con la cosiddetta Quota 102. La misura di anticipo pensionistico che prevede come requisiti 64 anni di età e 38 di contributi versati. Non tutti, però, potranno beneficiarne. Vediamo nel dettaglio chi sono gli esclusi.

Pensioni 2022: come funziona Quota 102?

Dopo la scadenza di Quota 100, con l’inizio del 2022 è stata introdotta una misura di anticipo pensionistico provvisoria, nota come Quota 102. Questo meccanismo in pratica rispetto a Quota 100 mantiene invariato il requisito contributivo, ma innalza di 2 anni quello anagrafico.

Per tutto quest’anno, infatti, potranno lasciare il mondo del lavoro in anticipo coloro i quali matureranno entro il prossimo 31 dicembre i seguenti requisiti:

  • 64 anni di età;
  • 38 di contributi versati.

Una soluzione destinata, però, a cadere in disuso già dall’anno prossimo quando dovrebbe essere attuata una riforma delle pensioni strutturale. Ad ogni modo, è bene sapere che non tutti in realtà possono beneficiare di Quota 102. Vediamo subito chi sono gli esclusi.

Chi non può beneficiare della misura

Come abbiamo anticipato, è importante sapere che alcune categorie di lavoratori non possono usufruire di Quota 102, in quanto già beneficiarie di altre forme di agevolazioni nel settore pensionistico.

In particolare, sono escluse da questa misura:

  • le forze armate;
  • le forze di Polizia e di Polizia penitenziaria;
  • il personale operativo del corpo nazionale dei Vigili del fuoco;
  • la Guardia di finanza.