Libri
Libri

La signora Tetyana Bezruchenko Ceppici è originaria del Donbass, sua figlia frequenta la scuola delle Marcelline di Milano. La donna, sposata con un uomo italiano e residente in Italia da molti anni, ha denunciato un libro scolastico che sarebbe pieno di imprecisioni storiche. Si tratterrebbe di un manuale di Geografia.

Libro scolastico con imprecisioni sulla Russia

Il manuale in questione sarebbe un Garzanti Dea, edizione 2019 (Geografia). Il libro risulterebbe mancare di accuratezza in alcune informazioni, in particolare sulla Russia e sull’Europa dell’Est. Intervistata dal quotidiano ‘Il Messaggero’, Tetyana ha dichiarato: “Non parlerei di mancato aggiornamento, ma di una versione singolare della realtà politica recente che sembra riprodurre la propaganda del Cremlino”.

Imprecisioni vi sarebbero anche riguardo a una cartina geografica. La donna spiega: “Quando abbiamo ricevuto i libri di testo, ho scoperto con mia figlia questa piantina e ho letto che la Regione russa include gli stati baltici, Estonia, Lituania, Lettonia, la Bielorussia, l’Ucraina e la Moldova, come se fossimo ancora al 1989, e che la popolazione della Repubblica federale russa è di 146 milioni e 544 mila abitanti, e include la Repubblica di Crimea e di Sebastopoli”.

La risposta della casa editrice

La casa editrice si è espressa al riguardo e ha promesso che provvederà a effettuare una ristampa corretta del manuale di Geografia. Intanto, il docente della scuola frequentata dalla figlia di Tetyana Bezruchenko Ceppici ha garantito che durante la lezione provvederà a correggere tutti gli errori che il libro presenta.