concorso ordinario
concorso ordinario

Concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado: i docenti di ruolo che intendono partecipare alla procedura concorsuale che scatterà lunedì prossimo, 14 marzo, si chiedono se, in caso di mancato superamento del concorso, possano esserci delle conseguenze sul proprio ruolo e sulla propria titolarità. Allo stesso modo, i precari si interrogano su possibili conseguenze sulla loro presenza nelle GPS o in vista di un prossimo inserimento.

Sono previste conseguenze in caso di mancato superamento del concorso ordinario per la scuola secondaria per un docente già di ruolo? Quali possibili conseguenze per un docente precario? Vediamo di rispondere alle diverse casistiche. 

Concorso ordinario scuola secondaria, possibili conseguenze per docenti di ruolo e precari?

Docenti già di ruolo

Nessuna conseguenza per il docente di ruolo, sia che si partecipi per la stessa classe di concorso che per altra cdc. Il contratto a tempo indeterminato rimane tale come pure la titolarità sulla scuola di assegnazione. Se il candidato, già docente di ruolo, dovesse superare il concorso, può acquisire i 12 punti per la graduatoria interna di istituto oltre ai benefici per quanto riguarda l’eventuale mobilità. Oppure l’immissione in ruolo in altra provincia, in base alle condizioni individuali.

Precari

Per quanto riguarda i docenti precari, nel caso in cui non dovessero superare il concorso non pregiudica affatto la partecipazione ad un concorso successivo. Giova sottolineare che il candidato alla procedura concorsuale non rischia nulla nemmeno per quanto riguarda possibili effetti sulle Graduatorie Provinciali per le Supplenze, sia che risulti già inserito che nel caso debba procedere al prossimo inserimento.