Graduatoria interna istituto
Graduatoria interna istituto

Graduatorie interne di istituto 2022, Uil Scuola, in collaborazione con ‘Orizzonte Scuola‘, ha redatto un vademecum completo all’interno del quale viene spiegata, in maniera dettagliata, la procedura riguardante l’individuazione del docente sovrannumerario.

Graduatorie interne di istituto, guida Uil Scuola: come individuare l’eventuale ‘perdente posto’

Nella premessa della guida redatta da Uil Scuola, viene sottolineato come l’inserimento nelle graduatorie interne di istituto riguardi tutti i docenti assunti a tempo indeterminato e titolari della scuola, senza distinzione se impegnati in ore frontali o in ore di potenziamento nel corrente anno scolastico.

In particolare, viene specificato che ‘l’inserimento nelle graduatorie interne di istituto riguarda anche i docenti neoassunti in ruolo il 1° settembre 2021 (indipendentemente dal canale di reclutamento, GAE o concorsi). 

Dal 1° settembre 2016 infatti, anche i neo immessi in ruolo hanno una sede definitiva. Pertanto, il neo immesso in ruolo il 1° settembre 2021 deve essere inserito nella graduatoria interna di istituto perché è già titolare della scuola e quindi coinvolto nell’eventuale riduzione di organico. 

Uil Scuola fa notare, inoltre, che non andranno inclusi invece i docenti assunti dalle GPS (secondo la procedura disposta dal Decreto Sostegni Bis) in quanto docenti a tempo determinato fino al 31 agosto 2022.

Nella Guida approntata da Uil Scuola, in collaborazione con ‘Orizzonte Scuola’, vengono indicate le operazioni che devono essere adempiute dal dirigente scolastico e quelle che riguardano i docenti. Oltre alla descrizione della procedura legata all’individuazione dell’eventuale perdente posto, viene descritto anche il calcolo del servizio pre ruolo e svolto per altro ruolo oltre al calcolo della continuità nella scuola e nel comune. Infine, viene spiegato come si calcolano le esigenze di famiglia.

GUIDA