Concorsi scuola
Concorsi scuola

Concorso ordinario scuola secondaria, da lunedì prossimo, 14 marzo, scatterà ufficialmente la procedura concorsuale con le prime prove scritte: gli USR stanno pubblicando, sui propri siti istituzionali, gli avvisi relativi agli abbinamenti dei candidati alle aule per lo svolgimento della prova d’esame.

Cosa fare qualora un candidato non dovesse trovare il proprio nome in questi elenchi? L’Ufficio Scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia ha pubblicato alcuni importanti chiarimenti in merito allo svolgimento della procedura concorsuale: tra questi, anche quello relativo al ‘mancato abbinamento del candidato all’aula della prova per la specifica classe di concorso’.

Concorso scuola secondaria, come deve comportarsi un candidato che non trova il proprio nome abbinato all’aula? Chiarimenti USR Friuli Venezia Giulia

L’USR Friuli Venezia Giulia ha specificato a questo proposito:

nel caso in cui il candidato non risulti abbinato all’aula, quindi convocato per la prova computerizzata della specifica classe di concorso per la quale afferma di avere regolarmente presentato domanda si invita il candidato, a controllare che la domanda sia stata presentata proprio per la procedura di cui all’oggetto (concorso ordinario secondaria di cui al DD 499/2020 e s.m.i.) e che detta classe di concorso compaia effettivamente tra quelle indicate nella domanda registrata al sistema POLIS.

L’USR Friuli Venezia Giulia, inoltre, precisa quanto segue: ‘Si tenga conto inoltre che il Ministero dell’Istruzione – come anticipato in Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio – ha sì pubblicato il diario delle prove scritte del concorso DD 499/2020 e s.m.i., ma alcune classi di concorso non figurano all’interno del calendario.

Come assicurato dal Ministero dell’Istruzione all’interno dell’avviso, la pubblicazione di questi calendari mancanti sarà, in seguito, resa nota tramite avviso sulla Gazzetta Ufficiale‘.

In buona sostanza, il candidato, dopo aver controllato gli estremi della propria domanda inviata in relazione alla classe di concorso per cui partecipa, è tenuto a verificare che la medesima cdc compaia nel primo calendario delle prove scritte pubblicato dal Ministero dell’Istruzione: infatti, l’Amministrazione centrale provvederà in seguito a pubblicare i calendari relativi alle classi di concorso non incluse nel primo calendario di prove scritte.