assegnazione provvisoria
assegnazione provvisoria

Siamo ormai giunti quasi alla fine del tempo utile per poter presentare domanda di mobilità per l’anno scolastico 2022/23: i docenti interessati, infatti, avranno tempo fino a domani 15 marzo per poter inoltrare la propria istanza. Non tutti, però, hanno questa possibilità: in tanti, infatti, si ritrovano ancora sotto vincolo e pertanto non possono trasferirsi. Potranno almeno ricorrere all’assegnazione provvisoria per cercare di migliorare la propria situazione lavorativa? Questa settimana potrebbe essere decisiva in questo senso: facciamo il punto della situazione.

I docenti vincolati potranno richiedere assegnazione provvisoria?

I docenti di ruolo che vogliono presentare domanda di mobilità, sia per i trasferimenti territoriali che per quelli professionali, hanno ormai poco tempo per produrre la domanda: domani 15 marzo scadono infatti i termini di presentazione. Purtroppo, nonostante le tante richieste da parte dei sindacati, il Ministero ha deciso per il non scioglimento dei vincoli, ridotti da 5 a 3 anni dal Decreto Sostegni Bis: adesso i tanti docenti interessati legati per tre anni alla scuola di titolarità si chiedono se potranno quantomeno presentare domanda di assegnazione provvisoria. La partita si giocherà possibilmente questa settimana, in concomitanza con il voto agli emendamenti presentati al governo in merito al Decreto Sostegni ter dalle varie forze politiche.

Ricordiamo che il nuovo CCNI 2022/25, firmato solo dal sindacato CISL Scuola, prevede che parte dei docenti sottoposti a vincolo, quelli assunti a settembre 2021, possono presentare domanda di mobilità: ottengono così la titolarità in una scuola in cui poi dovranno restare per tre anni. Questa possibilità costituisce l’unica misura concessa dal governo in sede di contratto integrativo: per ottenere maggiori manovre occorre un intervento normativo.

Emendamenti al Decreto Sostegni ter

In un precedente articolo abbiamo riportato la richiesta del coordinamento nazionale dei docenti vincolati sulla possibilità di richiedere assegnazione provvisoria e l’emendamento del sindacato ANIEF al Decreto Sostegni Ter. Anche la Lega ha presentato un emendamento, il 19.12 con il quale chiede di concedere l’assegnazione ai docenti vincolati: “3-quater. Al comma 3 dell’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, dopo le parole “due anni” aggiungere il seguente periodo: “Il medesimo personale può presentare domanda di assegnazione provvisoria e utilizzazione tanto nell’ambito della provincia di appartenenza che per altra provincia; ugualmente può accettare il conferimento di supplenza per l’intero anno scolastico per altra tipologia o classe di concorso per le quali abbia titolo”.

Il senatore Mario Pittoni è speranzoso in merito al fatto che il governo possa approvare anche questo emendamento presentato dal suo partito. In questi giorni inizia l’esame in Commissione Bilancio dei vari emendamenti: entro il mese il 28 marzo tutti i passaggi al governo devono concludersi e si esprimerà il voto finale.