Consultazione, pc
Consultazione, pc

Graduatorie di istituto di prima fascia, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto relativo all’aggiornamento delle Gae e della graduatorie di istituto prima fascia. Le domande potranno essere presentate dalle ore 9 del prossimo 21 marzo, esclusivamente tramite la piattaforma ‘Istanze Online’. La procedura si chiuderà alle ore 23.59 del prossimo 4 aprile 2022. Vediamo chi può inserirsi in prima fascia delle graduatorie di istituto e come fare domanda.

Graduatorie di istituto prima fascia, come fare domanda dal prossimo 21 marzo

L’aggiornamento delle graduatorie di istituto di prima fascia sarà valido per il prossimo triennio 2022/25. L’inserimento nelle graduatorie di istituto di prima fascia riguarda gli aspiranti iscritti nelle Graduatorie ad esaurimento per il medesimo posto o classe di concorso al quale si riferisce la graduatoria di istituto, secondo le modalità di cui all’articolo 5, commi 3 e 5, del Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007 n. 131. Sarà possibile scegliere sino a venti scuole della provincia indicata. 

Gli aspiranti conseguono l’inserimento nelle graduatorie di istituto di prima fascia per effetto della presentazione dell’istanza di scelta delle istituzioni scolastiche, secondo la graduazione derivante dall’automatica trasposizione dell’ordine di scaglione, di punteggio e di precedenza con cui figurano nelle corrispondenti graduatorie ad esaurimento.

Presentazione della domanda

Gli aspiranti presenteranno la domanda, come detto poc’anzi, unicamente in modalità telematica, ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)” previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

Le istanze che saranno presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione. I candidati, collegandosi all’indirizzo https://www.miur.gov.it/, accedono, attraverso il percorso Argomenti e Servizi > Scuola > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie ad esaurimento, alla pagina dedicata. 

Scelta delle scuole

L’aspirante potrà indicare sino a venti istituzioni scolastiche della provincia prescelta, con il limite, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici; le indicazioni relative a istituti comprensivi si valutano per la scuola dell’infanzia e primaria solo entro il limite delle dieci istituzioni.

Nell’ambito del numero delle istituzioni, gli aspiranti a supplenze nelle scuole dell’infanzia e primaria potranno indicare fino ad un massimo di 2 circoli didattici e 5 istituti comprensivi in cui dichiarino la propria disponibilità ad accettare supplenze brevi fino a 10 giorni con particolari e celeri modalità di interpello e presa di servizio. 

Scelta della provincia

Per gli aspiranti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento di due province, la provincia di inclusione nelle graduatorie di istituto di I fascia coincide con quella prescelta ai fini del conferimento delle supplenze, ai sensi dell’articolo 2, comma 3 del Regolamento. Coloro che hanno titolo ad essere inclusi nelle graduatorie ad esaurimento di una sola provincia hanno facoltà di scegliere, ai fini dell’inclusione nelle graduatorie di istituto, una provincia diversa da quella in cui figurano inclusi nelle graduatorie ad esaurimento medesime.

Tale diversa provincia dovrà comunque coincidere con quella prescelta ai fini dell’inclusione nelle Graduatorie provinciali per supplenza e nelle correlate graduatorie di istituto di seconda e terza fascia. Resta inoltre preclusa la cumulabilità di rapporti di lavoro in due diverse province. L’eventuale iscrizione con riserva in prima fascia non pregiudica la permanenza a pieno titolo, per il medesimo insegnamento, nella prima fascia delle Graduatorie provinciali per le supplenze e nella corrispondente seconda fascia delle graduatorie di istituto.