Rossano Sasso
Rossano Sasso

In queste ore è arrivata la conferma dell’aggiornamento delle Gps, che con ogni probabilità si farà già nella primavera del 2022. Resta invece ancora in forse la proroga dell’organico Covid docenti e ATA.

Il 31 marzo 2022 sarà la data di chiusura dello stato d’emergenza, ma sarà anche la data di fine contratto di tutto l’organico Covid. Si vocifera di un’eventuale proroga fino al 30 aprile ma mancherebbero le risorse necessarie perchè vi sia questa possibilità concreta. Per coprire gli ultimi mesi servono circa 200 milioni di euro, di cui ne mancherebbero ben 140 milioni.

In merito è intervenuto il sottosegretario all’Istruzione leghista Rossano Sasso.

Battaglia vinta sull’aggiornamento delle Gps e ore decisive per l’organico Covid

L’On. Sasso sul profilo Facebook si è espresso con entusiasmo riguardo l’ormai certo aggiornamento delle Gps e ha voluto sottolineare il costante impegno per poter ottenere anche la proroga dell’organico Covid:

“Grazie all’intesa tra i partiti che compongono la maggioranza di Governo è stato da poche ore approvato un emendamento, riformulato dal ministero dell’Istruzione, con cui garantiremo nelle prossime settimane l’aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze.

Sarà dunque possibile per decine di migliaia di docenti aggiornare il proprio punteggio, cambiare provincia o inserirsi in graduatoria per la prima volta. Una battaglia che ha visto da sempre la Lega protagonista e una vicenda che sinceramente avremmo potuto chiudere da tempo.

Sulla proroga dell’organico Covid sono ore decisive: le nostre scuole hanno bisogno di questo personale fino al termine delle attività didattiche e il ministero dell’Istruzione sta premendo fortemente sul MEF affinché ciò avvenga. Servono altri soldi.

Ci stiamo impegnando al massimo per conseguire questo obiettivo e si sta registrando una condivisione politica piuttosto ampia.”

Nei prossimi giorni si conoscerà la sorte di questo personale scolastico rivelatosi così importante durante tutto il periodo emergenziale.