allarme pensioni povere
Calcolatrice e denaro

Come sappiamo, il prossimo 31 marzo terminerà ufficialmente lo stato d’emergenza dovuto al Covid, ma quando saranno pagate le pensioni di aprile 2022? In particolare, continueranno ad essere erogate in anticipo secondo la modalità del calendario suddiviso in ordine alfabetico o si tornerà alla normalità? Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

La fine dello stato di emergenza

Il prossimo 31 marzo terminerò ufficialmente lo stato d’emergenza legato alla pandemia. A tal proposito, moltissimi pensionati hanno già cominciato a domandarsi se le pensioni di aprile 2022 continueranno ad essere erogate in anticipo o se si ritornerà alla normalità.

Al momento, però, l’Inps non ha ancora comunicato informazioni ufficiali a riguardo. Ma è possibile ipotizzare che, ad aprile, sarà l’ultima volta che si ricorrerà al calendario suddiviso in ordine alfabetico per il ritiro delle pensioni in Posta.

Successivamente, ci si aspetta che si possa tornare al ritiro degli importi secondo le modalità tradizionali. Tuttavia, la decisione finale dipenderà in primo luogo dall’andamento dei contagi.

Pensioni aprile 2022: le possibili date

Benché ancora non ci siano comunicazioni ufficiali in merito, qualora il pagamento anticipato delle pensioni dovesse essere confermato anche per il mese di aprile 2022, il possibile calendario dovrebbe tener conto della seguente turnazione:

  • A-B venerdì 25 marzo;
  • C-D sabato 26 marzo;
  • E-K lunedì 28 marzo;
  • L-O martedì 9 marzo;
  • P-R mercoledì 30 marzo;
  • S-Z giovedì 31 marzo.

Per ulteriori informazioni, si attende l’ufficialità da parte dell’Inps e di Poste Italiane.