Ffp2
Ffp2


Obbligo mascherine: cosa cambia con le disposizioni del nuovo Decreto? Ieri il Consiglio dei Ministri ha varato il Decreto Riaperture, che con la road map prevista apporta cambiamenti nella scuola e nella vita dei cittadini in generale. Con enorme sollievo si è appreso del prossimo addio al Green Pass e alle mascherine. Ma cosa cambia nel dettaglio per quanto riguarda le mascherine? Serviranno ancora le Ffp2? In quali casi?

Ffp2: fino al 30 aprile dove sono obbligatorie

Se i primi cambiamenti per l’uso del Green Pass arrivano già da aprile, per le mascherine dovremo attendere il 1° maggio. Secondo quanto previsto attualmente, fino al 30 aprile 2022 è obbligatorio indossare i dispositivi di protezione FFP2 per accedere a:

  • aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale; 
  • treni
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone,
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente; 
  • mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;
  • mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado;
  • funivie, cabinovie e seggiovie, qualora utilizzate con la chiusura delle cupole paravento, con finalità turistico-commerciale e anche ove ubicate in comprensori sciistici;
  • spettacoli aperti al pubblico che si svolgono in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché’ per gli eventi e le competizioni sportivi.

Obbligo mascherine: dove e fino a quando

Fino al 30 aprile 2022 in tutti i luoghi al chiuso (escluso abitazioni private) è obbligatorio indossare le mascherine (non per forza Ffp2). Nelle sale da ballo, discoteche e locali assimilati, è obbligatorio indossare i dispositivi di protezione, ad eccezione del momento in cui si balla. Anche questa disposizione vale fino al 30 di aprile.

Chi è esentato dall’obbligo della mascherina

  • bambini di età inferiore ai sei anni;
  • persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina;
  • persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo;
  • soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.