aggiornamento GAE
aggiornamento GAE

Dal 21 marzo fino al prossimo 4 aprile tutti gli aspiranti delle GAE avranno tempo per presentare la propria domanda di aggiornamento o reinserimento: in precedenti articoli abbiamo dato delle indicazioni in merito alla compilazione delle istanze e le indicazioni fornite dal Ministero dell’Istruzione in merito. Ma come si valuterà il servizio aspecifico e contemporaneamente svolto su più scuole? Di seguito forniamo alcuni chiarimenti a riguardo.  

Aggiornamento GAE, cosa succede se si è lavorato in ordini di scuola diversi

Avranno tempo fino al prossimo 4 aprile tutti i docenti precari inseriti nelle GAE per aggiornare la propria posizione in graduatoria o per presentare domanda di reinserimento: come si sa, le graduatorie non si aggiornavano più da tre anni e in questo arco temporale è possibile che gli aspiranti abbiano potuto svolgere più servizi, su classi di concorso diverse e anche in periodi tra loro contemporanei. Come si valuterà in questi casi il servizio svolto?

In primo luogo ricordiamo che gli interessati potranno inserire il servizio svolto dopo il 16 maggio 2019. Per quanto riguarda il servizio svolto in scuole appartenenti a gradi di istruzione diversi, non è possibile inserire il servizio effettuato: se ad esempio un docente incluso nella graduatoria della scuola secondaria di I grado ha lavorato per un anno nella scuola dell’infanzia, non potrà inerire il servizio svolto in questo grado di istruzione e viceversa.

Servizio aspecifico

Diverso il caso se si è lavorato nella scuola secondaria di II grado e si vuole aggiornare la graduatoria relativa alla secondaria di I grado: in questo caso si stratta di servizio aspecifico, vale a dire su un posto differente dalla classe di concorso di appartenenza e in cui si è iscritti in graduatoria ad esaurimento, e si valuterà la metà del punteggio. Ad esempio, nel caso in cui un docente ha effettuato un anno di lavoro nella classe A012 ma è inserito nelle GAE della A022, il servizio svolto varrà 6 punti anziché 12.

Se ne deduce che il servizio aspecifico si potrà valutare tra classi di concorso diverse della scuola secondaria, ma non varrà per le graduatorie dell’infanzia e primaria. Viceversa, si tratterrà come servizio aspecifico il lavoro svolto nella scuola primaria e valutato nell’infanzia e viceversa.

Servizio contemporaneo

Relativamente al servizio svolto in contemporanea in due ordini di scuola diversi o su due classi di concorso durante lo stesso anno scolastico, sarà l’interessato a dover scegliere per quale GAE in cui è inserito si voglia valutarlo: ad esempio se un docente durante l’anno scolastico ha lavorato contemporaneamente sia all’infanzia sia alla primaria, dovrà scegliere in quale graduatoria far valutare il servizio prestato. La stessa cosa succede nel caso in cui abbia insegnato nello stesso anno in classi diverse della secondaria: la graduatoria scelta dal docente potrà essere solo una.