Soldi
Soldi

Un accordo per un contributo economico una tantum ai docenti precari, è stato sottoscritto ieri tra sindacati e Regione Lazio. La misure di sostegno riguarda i docenti della scuola statale di ogni ordine e grado, con contratti a tempo determinato, attivi nell’anno scolastico 2021/2022 sul territorio della Regione Lazio. Inoltre devono essere presenti all’interno delle Graduatorie ad Esaurimento (GAE), Graduatorie Scolastiche Provinciali (GPS). Il personale ATA non è incluso nell’accordo.

Precari del Lazio: accordo per contributo economico una tantum

L’annuncio dell’accordo sul contributo una tantum ai precari del Lazio, arriva dalla FLC CGIL. Il sindacato non parla di cifre, ma secondo Orizzonte Scuola l’importo sarebbe compreso tra 400-600 euro, per chi ha un ISEE sotto i 25mila euro).

Il segretario generale della Flc Cgil Roma e Lazio Alessandro Tatarella commenta: “Un accordo fortemente voluto dalla nostra organizzazione sindacale, che dà un impulso continuo e costante all’accrescimento delle competenze dell’intera classe docente al fine di incentivare la formazione in servizio e, in particolare, della connessione che sussiste tra la valorizzazione dell’accesso a nuove conoscenze e competenze delle lavoratrici e dei lavoratori delle istituzioni scolastiche statali e la progressiva eliminazione dei fenomeni di dispersione scolastica, ovvero del pieno e universale raggiungimento dei più alti gradi d’istruzione”.

Il suddetto contributo dovrebbe essere finalizzato all’acquisto di beni e servizi per la formazione, e determinato sulla base della durata del periodo dell’incarico di insegnamento nell’anno scolastico 2021/2022.

Sembra essere una sorta di carta docenti ai precari (una tantum, e non annuale).