Nota Ministero Istruzione N. 373 del 24 marzo
Nota Ministero Istruzione N. 373 del 24 marzo

Personale Covid, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato, in data odierna, giovedì 24 marzo 2022, la Nota N. 373 avente come oggetto ‘Decreto-Legge 21 marzo 2022, n. 21, art. 36: proroga dei contratti sottoscritti ai sensi dell’art. 58, comma 4-ter, del D.L. 73/2021 – Indicazioni per gli uffici scolastici regionali’. La Nota ministeriale contiene le disposizioni per gli USR riguardanti la proroga dei contratti Covid fino al termine delle lezioni.

Personale Covid, Nota Ministero dell’Istruzione N. 373 del 24 marzo: tabella ripartizione regionale

Nella Nota si fa riferimento a quanto disposto al comma 326 dell’articolo 1 della legge di bilancio e dalla precedente Nota N. 1376 del 28 dicembre 2021, in merito alla proroga dei contratti sino al prossimo 31 marzo 2022. 

L’articolo 36 del Decreto-Legge 21 marzo 2022, n. 21, ha modificato quanto previsto dal succitato articolo 1, comma 326, della Legge 234/2021, prevedendo uno stanziamento ulteriore di 170 milioni di euro per il 2022 . La nuova formulazione dell’articolo 1, comma 326, della Legge 234/2021 è la seguente:

“[…] Al fine di corrispondere alle esigenze delle istituzioni scolastiche connesse all’emergenza epidemiologica, il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 58, comma 4-ter, lettere a) e b), del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, e prorogati fino al 31 marzo 2022, può essere prorogato fino al termine delle lezioni dell’anno scolastico 2021/2022, e comunque non oltre il 15 giugno 2022, salvo che per le scuole dell’infanzia statali di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59 nelle quali il termine è prorogato fino e non oltre il 30 giugno 2022 nel limite delle risorse di cui al secondo periodo […]”.

Il Ministero dell’Istruzione ha messo in evidenza che, per quanto concerne tutte le istituzioni scolastiche, ad eccezione per la scuola dell’infanzia, la proroga dei suddetti contratti deve essere sottoscritta fino al termine delle lezioni della regione di riferimento, e comunque entro il limite delle risorse assegnate.

Per le scuole dell’infanzia, il cui termine delle lezioni è previsto per il 30 giugno, si evidenzia che possono essere prorogati fino a tale data, esclusivamente i contratti relativi al personale docente, e comunque entro il limite delle risorse assegnate. 

Il Ministero ha pubblicato la ripartizione spettante a ciascun Ufficio scolastico regionale; tale ripartizione è stata effettuata sulla base dei contratti effettivamente stipulati fino a marzo 2022 dalle istituzioni scolastiche, della spesa calcolata da NoiPA alla medesima data e delle risorse residue rispetto all’assegnazione prevista dall’art’1, comma 326, della Legge 234/2021. 

Riportiamo qui sotto la tabella di ripartizione regionale e il testo integrale della Nota N. 373 del 24 marzo:

NOTA MINISTERO ISTRUZIONE