Modulo diffida carta docente
Modulo diffida carta docente

Carta del docente anche per i precari, l’avvocato Gianluigi Giannuzzi Cardone ha pubblicato sul proprio profilo Facebook l’iter da seguire in merito all’azione giudiziaria da intraprendere (con il supporto di Cisl Scuola) per il riconoscimento del diritto al bonus da 500 euro per l’aggiornamento e la formazione professionale dei docenti, attualmente riconosciuta solamente ai docenti assunti con contratto a tempo indeterminato. Come abbiamo ampiamente relazionato nei giorni scorsi, il Consiglio di Stato, attraverso la sentenza N. 1842/2022, ha riconosciuto tale diritto in una recente sentenza. Vediamo chi può presentare tale diffida e come.

Carta del docente anche per i precari, chi può presentare la diffida e il modulo da compilare

In merito al riconoscimento di tale diritto, l’avvocato Gianluigi Giannuzzi Cardone (che ha già annunciato di voler collaborare con Cisl Scuola Bari e con Cisl Scuola Olbia) ritiene che si tratti di ‘un’iniziativa necessaria per riaffermare il diritto dei docenti non di ruolo a non subire discriminazioni e per pretendere da parte dell’Amministrazione il rispetto dei principi contenuti nella legislazione comunitaria’.
Sono interessati tutti i docenti:

  • in servizio a tempo determinato con contratto fino al 30/06 o al 31/08, in uno o più anni dal 2016/2017 al 2021/2022
  • a tempo indeterminato, ma con uno o più contratti di supplenza al 30/06 o al 31/08, dal 2015/2016 in poi.
  • Per tutti è possibile recuperare la carta docente a partire dall’anno scolastico 2016/17.

La procedura da seguire è l’invio della diffida, seguita dal ricorso al giudice del lavoro competente (determinato dal luogo in cui attualmente si lavora). È un ricorso collettivo finalizzato a richiedere gli ultimi 5 anni (oltre quello in corso) di carta docenti

Per poter richiedere il riconoscimento immediato del bonus è necessario attivare un’azione giudiziaria che deve essere preceduta dall’invio di una diffida da inviare preferibilmente a mezzo PEC o tramite raccomandata A/R. L’avvocato Giannuzzi Cardone ha allegato un modello di diffida da conservare e consegnare al momento della presentazione del ricorso (insieme alla ricevuta di consegna della PEC o la cartolina di ritorno della raccomandata).

Riportiamo qui sotto il modulo in questione, invitando tutti coloro che sono interessati a chiedere informazioni private direttamente al legale.

MODULO