Alunni
Alunni

Il Ministero ha reso noto il Piano per la prosecuzione dell’anno scolastico 2021/2022. Si tratta di un aggiornamento del piano già presentato poco prima dell’inizio dell’attuale anno scolastico. Diverse le novità relative alla scuola al termine dell’emergenza sanitaria, durata due anni, e motivata dalla pandemia da Covid-19.

Il fine di tale stato è, come risaputo, il 31 marzo. Tra le nuove norme in vigore dal 1° aprile, anche il ritorno delle tanto agognate gite scolastiche, momenti di svago e piacere per molti studenti. Con la fine dello stato d’emergenza si tornerà alle uscite didattiche?

Tornano le gite scolastiche

Parlando delle uscite didattiche e dei viaggi d’istruzione, tramite un’attenta lettura del Piano nell’articolo 3 del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, come revisionato dall’articolo 9 del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24 viene resa nota “la possibilità di svolgere uscite didattiche e viaggi di istruzione, ivi compresa la partecipazione a manifestazioni sportive”.

Ogni istituto deciderà in autonomia

Ogni istituto potrà decidere in piena autonomia se svolgere (o meno) viaggi d’istruzione e uscite didattiche prima della conclusione dell’anno scolastico.

Da ricordare. tuttavia, che nel corso di questi eventi (che equivalgono a vere e proprie lezioni scolastiche) sarà necessaria l’osservazione delle norme che regolamentano l’accesso a locali quali cinema, teatri, musei, ma anche l’utilizzo dei mezzi di trasporto. I viaggi d’istruzione saranno un esempio importante di ritorno graduale alla normalità dopo l’emergenza sanitaria, ma anche un modo per favorire la socializzazione tra gli studenti.