Green pass, cosa cambia
Green pass, cosa cambia

Obbligo Green Pass dal 1° aprile: cosa cambia per i trasporti? Uno dei cambiamenti più significativi he arriva con la cessazione dello stato di emergenza, è l’eliminazione della certificazione verde per salire su autobus e metropolitane. L’obbligo resta per altri mezzi, come aerei, treni ecc. Ma basterà quello base, ovvero quello ottenuto anche tramite tampone. Facciamo chiarezza.

Green Pass dal 1° aprile: dove servirà?

Vediamo dove servirà e dove no il green pass a partire da oggi 1° aprile per quanto riguarda i mezzi di trasporto.

  • autobus locali e metropolitane: niente green pass, ma serve la mascherina Ffp2
  • aerei: serve il green pass base + la mascherina Ffp2
  • treni passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità: serve il green pass base + la mascherina Ffp2
  • navi e traghetti: serve il green pass base, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina e di quelli impiegati nei collegamenti marittimi da e per l’arcipelago delle Isole Tremiti, + la mascherina Ffp2;
  • funivie: niente green pass, ma serve la mascherina Ffp2
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti: serve il green pass base + la mascherina Ffp2
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente: serve il green pass base + la mascherina Ffp2
  • si raccomanda di evitare di utilizzare i mezzi pubblici in caso di sintomi influenzali.