Ministero-Istruzione
Ministero-Istruzione

Aggiornamento Graduatorie Provinciali per le Supplenze, incontro Ministero dell’Istruzionesindacati in vista dell’avvio della procedura di aggiornamento GPS e del conferimento delle supplenze. Come è noto, le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto diverse modifiche al contenuto della bozza di ordinanza ministeriale che dovrà disciplinare la procedura. Nonostante l’accoglimento di alcune richieste, il Ministero sembra intenzionato a serrare i tempi per quanto riguarda l’avvio dell’iter procedurale.

Aggiornamento GPS, il Ministero conferma intenzione di voler chiudere la procedura entro le prime settimane di maggio

Secondo quanto riferito dai sindacati, il Ministero intende chiudere la procedura di presentazione delle domande entro le prime settimane del mese di maggio.

Per quanto riguarda la valutazione del servizio in corso, il Ministero ha accolto la richiesta riguardante la valutazione dell’intero anno in corso, sia per quanto riguarda il punteggio che per quanto concerne il requisito per l’inserimento in seconda fascia GPS sostegno. Ne deriva, di conseguenza, che si potrà considerare anche l’anno in corso come terza annualità.

Ciò significa che il candidato potrà dichiarare anche il servizio che il docente, presumibilmente, presterà dopo la data di scadenza della domanda di partecipazione. Naturalmente, il candidato sarà chiamato a confermare successivamente che il servizio sia stato effettivamente svolto. 

Procedura informatizzata per il conferimento delle supplenze

Il Ministero dell’Istruzione ha confermato la procedura informatica, sperimentata per l’attribuzione degli incarichi relativi all’anno in corso.

Scioglimento riserva per specializzandi/abilitandi

Un altro punto particolarmente controverso è quello che riguarda lo scioglimento della riserva per gli specializzandi/abilitandi. Il Ministero dell’Istruzione ha dato la propria disponibilità a spostare la data del 15 luglio di qualche giorno (sino al 20 luglio) in modo da permettere lo scioglimento della riserva per coloro che conseguiranno il titolo entro quella data. I sindacati, a questo proposito, avevano chiesto la possibilità di sciogliere la riserva anche per i titoli conseguiti oltre il 15 luglio, oppure di indicare alle Università di terminare i percorsi TFA sostegno entro questa data.

Uil Scuola ha espresso la propria contrarietà sulla questione, evidenziando due motivi: il primo è quello riguardante le tempistiche, in quanto molte sessioni di laurea in Scienze della Formazione Primaria sono state già calendarizzate oltre il 20 luglio e non si sa ancora quando lo saranno quelle per il sostegno. Tutto ciò impedirà a questi candidati di sciogliere per tempo la riserva.

Il secondo motivo per cui viene contestata questa decisione deriva dal fatto che si viene a creare una discriminazione tra chi si deve abilitare o specializzare e chi si deve laureare/diplomare per l’inserimento, rispettivamente, in prima o seconda fascia: infatti, non si comprende perché l’inserimento con riserva debba essere previsto solo per i primi mentre negato, invece, per chi si deve laureare o diplomare.

Tabelle valutazione titoli

Nessuna novità, invece, per quanto riguarda le tabelle di valutazione del servizio e dei titoli, in quanto sono state confermate integralmente le tabelle del biennio precedente. I titoli valutabili sono esclusivamente quelli posseduti alla data di scadenza delle domande di partecipazione. L’unica eccezione è rappresentata dal servizio in corso che, come precisato poc’anzi, dovrebbe essere valutabile fino alla data di scadenza del contratto.