Gps

Sembra confermata la data del 19 aprile come giorno di apertura per l’aggiornamento e i nuovi inserimenti nelle Gps di I e II fascia. A breve dovrebbe dunque essere pubblicata l’ordinanza contenente tutti i dettagli. Resta confermata la procedura telematica per la presentazione delle istanze e resta confermata la stessa tabella di valutazione dei titoli.

Punto dolente, a quanto pare, è ancora il problema delle sanzioni, inasprite rispetto al biennio precedente e su cui i sindacati non sembrano essere riusciti a ottenere risultati dopo l’incontro col MI. Poche sono le richieste a cui il ministero sembrerebbe invece aver dato seguito.

Le richieste accolte

In base a quanto trapelato nelle scorse ore, confermato anche in un comunicato della Cisl Scuola, sono pochi i punti su cui il Ministero dell’Istruzione ha mostrato un ammorbidimento:

  • possibilità di dichiarare per intero l’anno scolastico non ancora concluso indipendentemente dal raggiungimento dei 180 giorni. Ovviamente ciò è permesso solo a chi avesse un contratto di supplenza in essere la cui data di chiusura permetterà il raggiungimento dei suddetti giorni;
  • proroga dal 15 al 20 luglio del termine per sciogliere la riserva sul conseguimento del titolo di specializzazione o del titolo abilitante.

La procedura informatizzata assegnazione supplenze

Oltre che sulle sanzioni i sindacati stanno chiedendo un intervento anche sulla procedura informatizzata per l’assegnazione delle supplenze.

L’obiettivo sarebbe quello di evitare gli inconvenienti generati dall’algoritmo nel biennio scorso. Come ha dichiarato Cisl Scuola importante è la ricerca di “soluzioni che salvaguardino l’azione amministrativa ma al contempo tutelino doverosamente i diritti di posizione degli aspiranti, prevenendo il possibile insorgere di contenzioso.”