Sede del Ministero dell'Istruzione
Sede del Ministero dell'Istruzione

Nuovo concorso straordinario, dopo quello svoltosi nel 2020, è in arrivo il Decreto del Ministero dell’Istruzione per la procedura concorsuale che dovrà tenersi entro il prossimo 15 giugno, secondo quanto disposto dall’articolo 59 del Decreto Sostegni Bis e dalle modifiche apportate dal Decreto Milleproroghe. Chi potrà partecipare al prossimo concorso straordinario? Quali saranno le classi di concorso interessate?

Nuovo concorso straordinario, ecco chi potrà partecipare e le cdc interessate

Secondo quanto indicato dall’articolo 3 della bozza del Decreto ministeriale, ecco quali sono i requisiti richiesti per la partecipazione al concorso:

‘Ai sensi dell’articolo 59, comma 9-bis, del decreto legge, sono ammessi a partecipare alla procedura straordinaria di cui al presente decreto i candidati in possesso congiuntamente, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, dei seguenti requisiti: 

  • a. abilitazione specifica o titolo di accesso alla specifica classe di concorso ovvero analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente; 
  • b. non aver partecipato alle procedure di cui al comma 4 del medesimo articolo 59 o, pur avendo partecipato, non essere stati individuati quali destinatari di contratto a tempo determinato, finalizzato all’immissione in ruolo, ai sensi del medesimo comma; 
  • c. avere svolto, a decorrere dall’anno scolastico 2017/2018 ed entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, un servizio nelle istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni anche non consecutivi, valutati ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124. Il servizio svolto su posto di sostegno, anche in assenza di specializzazione, è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso prescelta, fermo restando quanto previsto alla lett. d); 
  • d. avere svolto almeno un anno di servizio, tra quelli di cui alla lett. c), nella specifica classe di concorso per la quale si concorre.

Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli di cui al comma 1, lettera a), abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento ai sensi della normativa vigente, entro il termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale. Per quanto riguarda il computo delle annualità di servizio, sarà possibile conteggiare anche l’anno scolastico in corso, il 2021/22: pertanto, con tale conteggio si partirà dall’anno scolastico 2017/18.

Secondo quanto riporta ‘Orizzonte Scuola’, le seguenti classi di concorso non sarebbero presenti nella bozza dei programmi: 
A019 Filosofia e Storia – A031 Scienze degli alimenti – A032 Scienze della geologia e mineralogia –
A53 Storia della musica nella scuola secondaria di secondo grado – A054 Storia dell’arte – B04 Laboratorio di Liuteria – B027 Laboratorio di tecnologia del marmo – B28 Laboratorio di tecnologie orafe.

Tutte le altre classi di concorso sarebbero incluse. Naturalmente, si tratta ancora di una bozza, quindi, per quanto riguarda le cdc che potrebbero non essere interessate al prossimo concorso straordinario, occorrerà attendere la pubblicazione del bando e del Decreto ministeriale.

Il nuovo concorso straordinario, così come per la precedente procedura tenutasi nel 2020, non riguarderà le classi di concorso cosiddette ‘ad esaurimento’ ovvero: A-29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado; A-66 Trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica;
A-76 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali con lingua di insegnamento slovena; A-86 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento slovena; B-01 Attività pratiche speciali;
B-29 Gabinetto fisioterapico; B-30 Addetto all’ufficio tecnico; B-31 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici; B-32 Esercitazioni di pratica professionale; B-33 Assistente di Laboratorio.

BOZZA DECRETO