Bambino, fiori
Bambino, fiori

Giornata mondiale della Terra 2022: 5 step per prendersi cura dell’Ambiente a partire dal contesto scuola e famiglia. Ecco alcuni utili consigli sulle attività da svolgere ed alcuni spunti di riflessione su cui è possibile lavorare in classe con insegnanti, studenti ed i loro genitori.

Giornata della Terra 2022

Come ogni anno, il 22 aprile ricorre la Giornata della Terra, istituita per la prima volta negli anni settanta dalle Nazione Unite.

Oltre ad essere un importante appuntamento per i governi e la società odierna, questa data è divenuta anche un’occasione educativa e formativa a 360 gradi, in cui è possibile discutere su tematiche fondamentali riguardanti il Pianeta come ad esempio:

  • l’inquinamento di aria, acqua e suolo;
  • la distruzione degli ecosistemi;
  • l’esaurimento delle risorse non rinnovabili;
  • le possibili soluzioni per eliminare gli effetti negativi dell’attività dell’uomo.

Ecco perché questa ricorrenza si pone al centro dell’attenzione anche all’interno del contesto scolastico. Ma vediamo ora nel concreto come impegnarsi per salvaguardare l’Ambiente in 5 semplici step.

5 step per prendersi cura dell’Ambiente

Benché i bambini italiani siano risultati da un recente sondaggio tra i più attenti all’educazione ambientale, ci sono alcune semplici abitudini ‘green’ che possono essere trasmesse ai più giovani dai loro insegnanti e dalle loro famiglie.

Per prendersi cura concretamente del Pianeta bisogna innanzitutto focalizzare l’attenzione su questi 5 step:

  1. mobilità sostenibile: prediligere gli spostamenti a piedi o in bicicletta e, più in generale, favorire la presenza sul territorio di piste ciclabili, aree pedonali e colonnine per la ricarica elettrica di bus ed auto ecologiche;
  2. energia rinnovabile: nasce a scuola e a casa il termine ‘promuser’. Vale a dire il concetto di produttori-consumatori della propria energia derivante da fonti rigorosamente rinnovabili;
  3. raccolta differenziata: è fondamentale eseguire una corretta separazione dei rifiuti sia a casa che a scuola, provando a seguire la filosofia del “Riduci, Riusa, Ricicla”;
  4. stile di vita sostenibile: ciò significa fare scelte quotidiane pensando alla tutela dell’Ambiente. Basta pensare a semplici azioni come andare a scuola in bicicletta, fare la raccolta differenziata, non sprecare risorse energetiche ecc;
  5. orti urbani: qualunque area del territorio, così come una piccola porzione del giardino della scuola, può essere trasformata in un vero e proprio orto ricco di piante, erbe, fiori e frutti.