mascherina a scuola
mascherina a scuola

Mascherina a scuola: continua il dibattito sull’opportunità di mantenere l’uso dei mezzi di protezione in ambito scolastico o sulla possibilità di levarli, anche se solo in determinate circostanze. Entro il prossimo 1° maggio, il governo dovrà prendere delle decisioni sull’impiego o meno delle mascherine al chiuso: si potrebbe riaprire anche la questione del loro utilizzo a scuola? Il sottosegretario Costa avanza una proposta.

Entro il 1° maggio il governo dovrà prendere una decisione

Nella prossima settimana, e precisamente entro il 1° maggio, il governo dovrà decidere in merito all’uso dei mezzi di protezione delle vie respiratorie al chiuso, se confermarli, eliminarli o mantenerli solo in alcuni contesti, dove, ad esempio come il cinema e il teatro, non si può garantire la distanza minima di sicurezza. Si potrebbe riaprire anche la questione della mascherina a scuola? Il governo potrebbe deciderne l’eliminazione in ambito scolastico?

Qualche giorno fa, in un articolo abbiamo riportato le indiscrezioni raccolte dal quotidiano ‘Repubblica’, secondo cui il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, di concerto con il Ministro della Salute Roberto Speranza, avrebbe optato per la via della prudenza: mascherine chirurgiche per studenti e personale scolastico fino alla fine delle lezioni. Ma questa decisione non convince in tanti, che in base anche ai report in diminuzione dei contagi tra gli studenti, chiedono di allinearsi alle scelte politiche effettuate in altri Paesi europei, che di fatto hanno già eliminato le protezioni in ambito scolastico.

La proposta del sottosegretario Costa sull’uso della mascherina a scuola

Dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa arriva una proposta in merito: lasciare sì l’uso della mascherina a scuola, ma farla togliere quando gli studenti sono seduti ai banchi, limitandola solo ai momenti della ricreazione. “Durante l’attività scolastica, quando i ragazzi sono seduti al banco credo che si potrebbe togliere la mascherina e rimetterla durante la ricreazione” dichiara a SkyTg24, sottolineando che “l’obiettivo è arrivare alla convivenza col virus. Mi auguro che sulle mascherine si vada verso una raccomandazione e non più un obbligo”.

Si accoglierà tale proposta? Certo è, però, che mantenere le mascherine durante la ricreazione risulterebbe un po’ complicato e non fattibile, considerato che proprio in quel momento gli studenti consumano la propria merenda. Forse sarebbe più opportuno mantenerne l’uso durante la fase di ingresso e uscita dalla scuola, o ogni qual volta ci si alzi dal banco per recarsi ad esempio in bagno o alla lavagna. Ad ora, dal Ministero dell’Istruzione non è arrivata nessuna comunicazione ufficiale e quelle raccolte sino ad ora sono solo indiscrezioni: entro la prossima settimana, come detto, il nodo si dovrà sciogliere.