200 euro
200 euro

Con l’approvazione del cosiddetto Decreto aiuti, fra le varie misure varate dal governo c’è anche lo stanziamento di un contributo di 200 euro una tantum a favore di lavoratori e pensionati, che ha come obiettivo quello di aiutare le famiglie italiane a far fronte ai recenti rincari. Ma quando arriveranno nel concreto i primi bonus?

Decreto aiuti: bonus 200 euro anche per i pensionati

Con il Decreto aiuti approvato negli scorsi giorni, è in arrivo un bonus del valore di 200 euro per lavoratori e pensionati con un reddito non superiore ai 35 mila euro all’anno. Ciò significa, quindi, che a beneficiarne saranno coloro che hanno uno stipendio o un trattamento pensionistico del valore netto di al massimo 1.800 euro al mese.

È chiaro, pertanto, che i veri destinatari della misura saranno principalmente i redditi medio-bassi. Secondo le prime stime saranno, di fatto, circa 28 milioni gli italiani che potranno contare su questo contributo nei prossimi mesi.

Quando e come avverrà il pagamento

Stando a quanto comunicato dal governo, per i pensionati i primi pagamenti dovrebbero arrivare con il cedolino di luglio 2022. Si ricorda, inoltre, che la cifra sarà erogata esentasse ed una tantum in base ai dati risultanti dagli archivi centrali del casellario pensionati Inps.

Per quanto riguarda invece la modalità di pagamento, i pensionati non dovranno presentare alcuna richiesta, in quanto l’accredito avverrà in automatico con la pensione.

Sarà, tuttavia, possibile da parte dell’Inps richiedere in caso di necessità documenti integrativi da trasmettere anche successivamente l’erogazione del bonus.