Prove concorso
Prove concorso

Concorso STEM, proseguono le segnalazioni riguardanti le anomalie e gli errori contenuti nelle domande delle prove scritte della procedura concorsuale ordinaria. Dopo aver pubblicato le proteste dei candidati della classe di concorso A028, questa volta, ad inviarci la segnalazione, è un corposo gruppo di partecipanti al concorso STEM per la classe di concorso A041 (Scienze e Tecnologie Informatiche) che ha sostenuto la prova computer based lo scorso 3 maggio non raggiungendo il punteggio minimo per superare la prova per pochissimi punti. 

Concorso ordinario cdc A041: altri errori segnalati al Ministero dell’Istruzione

In attesa della pubblicazione ufficiale dei quesiti, il gruppo dei candidati al concorso per la cdc A041 si è organizzato, iniziando ad inviare le prime PEC con le segnalazioni degli errori al Ministero dell’Istruzione.

Tra le domande incriminate, scrivono i candidati al concorso A041, una in particolare riporta una formula palesemente errata. Verteva sul numero di bit necessari alla rappresentazione di un numero in base 10 e chiedeva quali fossero i numeri rappresentabili con n cifre. Nessuna delle risposte proposte era quella corretta. L’unica che si avvicinava maggiormente era la seguente: 2^n da 0 a (2^n-1), dove però il “-1” evidentemente non doveva essere all’esponente: (2^n)-1.

Oltre a questa, sono stati riscontrati errori di scrittura o battitura che nel caso dell’informatica hanno un peso non da poco: una parola chiave come CREATE (usata per creare una tabella in un database) non può essere trasformata in CRETA perchè non ha alcun significato. I punti e le virgole se si tratta di estensioni di files hanno un significato ben preciso e non possono essere usati indistintamente (in una domanda era riportato file.txt).

Una domanda chiedeva il comportamento di Windows quando viene collegata una periferica, ma la periferica però non veniva specificata. Se si tratta di un mouse, di un hard disk oppure di una stampante, il comportamento è ovviamente diverso.

Le ambiguità, le imprecisioni, gli errori sono stati davvero molteplici per la A041, sono state contate una decina di domande in tutto, e tutto questo – sostengono i partecipanti al concorso – ‘non è assolutamente ammissibile trattandosi di una disciplina che richiede invece precisione e rigore, pena, banalmente, la non compilabilità dei programmi.

Ovviamente attendiamo di avere la prova a disposizione per poter procedere formalmente con le nostre richieste, ma teniamo a sottolineare che un concorso di portata nazionale non dovrebbe essere condotto in queste modalità. Così come a noi vengono richiesti impegno e precisione, lo stesso dovrebbe essere per il Ministero che ci sottopone queste prove dall’interpretazione ambigua, spesso imprecise e con errori sia di forma che di sostanza.

Lo stesso Ministero – conclude la segnalazione inviata dai partecipanti per la classe di concorso A041 – dovrebbe chiedere maggiore rigore agli enti che preparano le prove dei concorsi, a tutela propria e degli insegnanti partecipanti’.