Soldi
Soldi

Abbiamo già parlato del bonus di 200 euro di cui beneficeranno alcuni pensionati a partire dall’estate. Tuttavia, questa non è l’unica novità all’orizzonte. Nei prossimi mesi, infatti, arriverà un vero e proprio maxi assegno pensionistico. Ma quali saranno gli aumenti previsti sul cedolino e per chi? Scopriamolo subito.

Pensioni: quando arriva il maxi assegno?

Come precedentemente anticipato, nei prossimi mesi è in arrivo per alcuni pensionati l’importo aggiuntivo sull’assegno del valore di 200 euro, approvato dal Decreto Aiuti.

In particolare, a beneficiare del contributo una tantum saranno tutti coloro che presentano un Isee inferiore ai 35 mila euro all’anno.

Ma non finisce qua, perché con il cedolino di luglio 2022 i pensionati potrebbero ricevere anche un’altra bella sorpresa.

Per alcuni di essi, infatti, arriverà insieme al bonus un’ulteriore integrazione che farà lievitare ancora di più l’importo.

Vediamo di che cosa si tratta e a chi spetta.

Quali sono e a chi spettano gli aumenti

Quello di luglio 2022 per molti pensionati sarà un maxi assegno a tutti gli effetti.

Da un lato, infatti, tutti coloro che possiedono un Isee al di sotto dei 35 mila euro annui inizieranno a ricevere il contributo una tantum di 200 euro.

Dall’altro, invece, ci sarà anche chi vedrà crescere l’importo per l’arrivo della quattordicesima.

A beneficiarne saranno, dunque, i pensionati con un reddito entro i 13.659,88 euro all’anno. A tal proposito, bisogna inoltre ricordare che la cifra varierà a seconda della contribuzione maturata e dal tipo di lavoro svolto.

Di fatto, si va:

  • dai 437 – 655 euro per i pensionati con un minimo di 64 anni ed un reddito inferiore a 1,5 volte il valore della pensione minima;
  • ai 336 – 504 euro per i pensionati sopra i 64 anni e con un reddito individuale tra una volta e mezzo e due il trattamento minimo, ma pur sempre nel limite dei 13.659,88 euro lordi.