Bonus
Bonus

Fra le misure a sostegno degli italiani, il governo ha approvato anche il cosiddetto bonus casalinghe 2022. Un aiuto di tipo economico, ma non sotto forma di denaro, che vuole favorire il reinserimento di uomini e donne all’interno del mondo del lavoro.

Che cos’è il bonus casalinghe 2022?

Come abbiamo anticipato, oltre al bonus dei 200 euro, il governo ha approvato anche il bonus casalinghe. Un aiuto economico finanziato dal Ministero delle Pari opportunità, che non consiste in una somma in denaro, ma nella possibilità di partecipare gratuitamente a corsi di formazione professionale.

L’obiettivo è, quindi, quello di favorire il reinserimento di uomini e donne nel mondo del lavoro, acquisendo nuove competenze soprattutto in campo digitale. Per l’esattezza il bonus è destinato “a coloro che svolgono attività nell’ambito domestico […] senza vincolo di subordinazione e a titolo gratuito, finalizzate alla cura delle persone e dell’ambiente domestico, iscritte e iscritti all’assicurazione obbligatoria di cui all’articolo 7 della legge 3 dicembre 1999, n. 493”.

Come richiederlo

Per ottenere il bonus casalinghe non occorre presentare alcune richiesta formale, in quanto non viene di fatto erogato nessun contributo monetario. Basterà, quindi, iscriversi ad uno dei corsi che risultano essere accreditati presso il ministero delle Pari opportunità. A tal proposito, i corsi sono fruibili in modalità telematica, tramite webinar di almeno 3 ore per argomento trattato e si svolgono in un periodo di massimo 12 mesi.

Inoltre, non c’è alcun vincolo di frequenza poiché i contenuti si possono visionare in qualsiasi momento. Tuttavia è comunque prevista una valutazione finale delle competenze acquisite.