L'ex ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina
L'ex ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina

Sciopero scuola, oggi 30 maggio, una protesta contro la riforma del reclutamento e della formazione continua dei docenti (legata agli incentivi sui salari), contro gli aumenti stipendiali da ‘elemosina’, contro i tagli all’organico e a numerose altre problematiche che rischiano di far tracollare il mondo scolastico. A questo proposito, anche l’ex ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è intervenuta sulla questione, soprattutto in merito ai tagli all’organico.

Lucia Azzolina: ‘Tagli organico? Il personale scolastico ha ragione, bisogna fare squadra a difesa della scuola’

‘Ha ragione il personale scolastico che protesta per i tagli all’organico, scelta terribilmente miope – queste le parole pronunciate dalla deputata del Movimento 5 Stelle, Lucia Azzolina, in occasione dello sciopero del personale scolastico.

‘Sarebbe incredibile – aggiunge l’ex ministra dell’Istruzione – se, dopo le belle parole sull’importanza della scuola, la risposta fosse un piano di disinvestimento da operare a danno dei docenti. In questo modo si dimostra di non aver compreso quasi nulla delle difficoltà emerse in questi due anni di pandemia’.

‘Siamo dalla parte di chi ama la scuola e pensa al futuro del Paese – ha proseguito Lucia Azzolina – E concretamente, come M5S, presenteremo gli emendamenti necessari a modificare il decreto ora al Senato. Mi aspetto, però, una convergenza da parte di tutte le forze politiche, bisogna fare squadra a difesa della scuola’.

Anche il leader del Movimento 5 Stelle ed ex premier, Giuseppe Conte, ha fermamente bocciato la riforma del reclutamento, affermando che ‘sulla scuola non si scherza’ e su come non sia possibile farsi prendere in giro.