Fine dell'obbligo vaccinale
Fine dell'obbligo vaccinale

Oggi, 15 giugno, sarà l’ultimo giorno di obbligo vaccinale per tutti gli over 50 e per tutto il personale scolastico, nonchè per le forze dell’ordine. Permane solo per il personale sanitario fino al 31 dicembre 2022. Si segna così la fine di un periodo che ha visto nascere nuove terminologie e nuove pratiche quali ‘novax’, ‘green pass’, ‘dad’, ‘booster’, a causa di una pandemia che ha travolto la nostra quotidianità e ci ha fatto riscoprire un modo diverso di guardare e affrontare la vita. Oltre che un modo diverso di fare scuola.

Ma davvero siamo giunti al termine di tutto questo? Cosa ci attenderà per settembre? La cosa certa è che lo stato d’emergenza si è concluso il 31 marzo scorso e non è nelle intenzioni del governo rinnovarlo prossimamente, trovandoci di fronte ormai ad un virus endemico con cui, a quanto pare, dovremo convivere ancora a lungo. Ma come ripartirà la scuola col nuovo anno scolastico?

Termina il demansionamento per i docenti non vaccinati

Con la fine dell’obbligo vaccinale termina anche il demansionamento per tutti i docenti non vaccinati. Da domani, tutti coloro che erano stati giudicati, fino ad oggi, inidonei a svolgere appieno il ruolo di insegnante potranno riacquisire le proprie mansioni in toto, sebbene ormai le attività didattiche si sono comunque concluse (ad eccezione della scuola dell’infanzia).

I docenti della scuola secondaria potranno anche prendere parte agli Esami di Stato, non essendoci alcuna normativa che osti alla loro partecipazione, nonostante contrarie interpretazioni discrezionali da parte di alcuni dirigenti scolastici.

Obbligo vaccinale ancora a settembre?

Allo stato attuale nulla sembrerebbe far pensare ad una reintroduzione dell’obbligo vaccinale con la riapertura delle scuole a settembre. Così come niente sembrerebbe far presagire ad un ritorno al demansionamento del personale docente non vaccinato.

Le parole di Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), in un’intervista di poche settimane fa a SkyTg24, hanno lasciato intendere come non ci siano margini per un ritorno all’obbligo vaccinale il prossimo anno scolastico, dovendo ormai abituarci ad una circolazione endemica del virus.