supplenze spezzoni
supplenze spezzoni

Quando si conseguono supplenze dalle Gps o dalle Graduatorie d’Istituto non è detto che si riesca ad ottenere una cattedra ad orario intero. Può infatti succedere che si ottengano spezzoni orari anche inferiori alle 12 ore. In questi casi l’aspirante ha diritto al completamento orario, ma solo in presenza di determinate condizioni.

Va comunque precisato che in presenza di spezzoni inferiori alle 6 ore il Dirigente Scolastico può conferire la supplenza attingendo dal personale docente interno o dalle GI. Mentre superate le 6 ore le nomine andranno fatte necessariamente dalle Gps e, in subordine, dalle GI.

La disciplina riguardante gli spezzoni e il completamento dell’orario la troviamo contenuta nell’OM 112/2022 , che sostanzialmente si rifà a quanto stabilito anche gli anni scorsi. Vediamo dunque di fare chiarezza.

Orario di cattedra completo

L’orario di cattedra completo differisce a seconda del grado scolastico. Così, le ore settimanali totali devono essere:

  • 25 per la scuola dell’infanzia;
  • 22 per la scuola primaria;
  • 18 per la scuola secondaria di I e II grado.

A queste ore devono comunque aggiungersi quelle dedicate alla programmazione.

Per quanto riguarda le Gps, qualora si volesse aspirare a supplenze non solo con orario completo ma anche su spezzoni, in sede di presentazione della domanda contenente le 150 preferenze andrà indicata anche la voce relativa agli spezzoni.

Supplenze con spezzoni cumulabili e completamento orario

L’art 12 comma 12 e 13 dell’OM 112/2022 afferma:

“L’aspirante cui è conferita una supplenza a orario non intero in caso di assenza di posti interi conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle diverse graduatorie di supplenza, a conseguire il completamento d’orario, esclusivamente nell’ambito della provincia di inserimento, fino al raggiungimento dell’orario obbligatorio di insegnamento previsto per il corrispondente personale di ruolo, tramite altre supplenze correlate anche al di fuori della procedura informatizzata, secondo l’ordine delle preferenze espresse nell’istanza.

Nel predetto limite orario, il completamento è conseguibile con più rapporti di lavoro a tempo determinato da svolgere in contemporaneità esclusivamente per insegnamenti per i quali risulti omogenea la prestazione dell’orario obbligatorio di insegnamento prevista per il corrispondente personale di ruolo.

Per il personale docente della scuola secondaria il completamento dell’orario di cattedra può realizzarsi per tutte le classi di concorso, sia di primo che di secondo grado, sia cumulando ore appartenenti alla medesima classe di concorso sia con ore appartenenti a diverse classi di concorso. Il predetto limite vale anche per la scuola dell’infanzia e primaria.

L’aspirante cui è conferita una supplenza a orario non intero pur in presenza di disponibilità di posti interi, non ha titolo a conseguire alcun tipo di completamento d’orario”.