Gazzetta Ufficiale
Gazzetta Ufficiale

Riforma reclutamento e formazione docenti, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge N. 79 del 29 giugno 2022 approvata in via definitiva dal Parlamento. Ecco le novità in arrivo per gli insegnanti dopo la conversione in legge del Decreto PNRR 2.

Riforma reclutamento e formazione docenti, pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge N. 79 del 29 giugno

Il Decreto PNRR 2, convertito in legge, contiene la riforma del reclutamento e della formazione docenti. Il nuovo sistema prevede, a regime, l’istituzione di un percorso abilitante di 60 CFU che dovrà essere gestito dalle Università con una prova finale che include una prova scritta e una prova simulata. Sono stati previsti, poi, altri tre percorsi.

I docenti, con almeno 30 CFU, potranno accedere ai concorsi a condizione che una parte dei CFU/CFA siano di tirocinio diretto: questo secondo percorso, però, rappresenta una fase transitoria che resterà in vigore solo sino al 31 dicembre 2024.

docenti che possiedono almeno tre anni di servizio svolte negli ultimi cinque (valutati ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124) potranno partecipare ai concorsi senza che siano richiesti ulteriori CFU e senza abilitazione. Almeno un’annualità di servizio, però, dovrà essere specifica, ovvero svolta nella stessa classe di concorso per cui si partecipa al concorso.

Anche ai docenti che hanno conseguito, entro il 31 ottobre 2022, i 24 CFU sarà consentito l’accesso ai concorsi fino al 31 dicembre 2024. Come nel caso dei 30 CFU, saranno poi chiamati ad integrare la formazione iniziale tramite il conseguimento di altri 30 CFU, anche in questo caso, come per gli altri casi, è previsto il superamento della prova finale necessaria per l’abilitazione.

Concorsi e formazione docenti

I concorsi saranno annuali: cambiano i quesiti della prova scritta (non più test a crocette ma domande a risposta aperta). Novità anche per quanto riguarda la formazione dei docenti in servizio: sarà su base volontaria, attraverso corsi triennali (con verifiche intermedie annuali e prova finale). Chi supererà la prova finale, potrà percepire un elemento accessorio una tantum di importo compreso tra il 10 e il 20 per cento del proprio trattamento stipendiale.

Tra le altre novità, citiamo lo scorrimento delle graduatorie degli idonei dei concorsi della scuola secondaria, il concorso riservato agli IRC, la procedura straordinaria per l’assunzione degli insegnanti di sostegno e l’accesso diretto al TFA sostegno da parte dei docenti abilitati e con tre anni di servizio su sostegno.

Riportiamo qui sotto il testo definitivo della legge N. 79 del 29 giugno pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

TESTO LEGGE N. 79