rinuncia ruolo Gps I fascia sostegno
rinuncia ruolo Gps I fascia sostegno

Come sappiamo anche quest’anno si attingerà dalle Gps I fascia sostegno per accedere al ruolo. Si tratta di una procedura straordinaria che viene attivata solo dopo la procedura ordinaria delle immissioni in ruolo e dopo la call veloce, e solo qualora dovessero residuare posti in questa classe di concorso. Non è detto quindi che sia prevista presso ogni provincia.

La rinuncia solitamente comporta ‘sanzioni’ o depennamenti. Anche rinunciare alla proposta di assunzione ricevuta da queste graduatorie avrà quindi le stesse conseguenze?

Rinuncia, quali ripercussioni sulle supplenze dalle Gps

Diversamente da come accade in caso di rinuncia al ruolo conseguito dalle graduatorie concorsuali, in cui si viene depennati dalle stesse in via definitiva, rinunciare ad un’assunzione a tempo indeterminato dalle Gps I fascia sostegno non comporta conseguenze.

Il rinunciatario infatti sarà solo cancellato dalla procedura straordinaria di assunzioni per l’a.s 2022/2023. Lo stesso potrà permanere nelle Gps e potrà conseguire supplenze al 30 giugno o al 31 agosto anche per la stessa classe di concorso.

Ovviamente non sono intaccate nemmeno le graduatorie d’istituto, da cui l’aspirante potrà essere convocato per le supplenze brevi.

Convocazioni contestuali per ruolo Gps I fascia sostegno e supplenze

Nel frattempo trapelano le prime indiscrezioni. Pare infatti che la bozza della circolare delle supplenze sia in dirittura di arrivo, e che possa essere prevista già dal 2 al 16 agosto l’apertura dell’istanza con cui esprimere sia le 150 preferenze ai fini delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto sia la domanda di partecipazione al ruolo dalle Gps I fascia sostegno.

Al momento nessuna ufficialità al riguardo, sebbene sia quanto riferito dall’incontro tra sindacati e Ministero dell’Istruzione tenutosi oggi. I sindacati stanno però mostrando malcontento nei confronti di questa decisione, in assenza di pubblicazione delle Gps, mancata conoscenza delle disponibilità dei posti e periodo sicuramente ostico se pensiamo che i giorni dal 14 al 16 agosto gli uffici scolastici saranno chiusi e non potranno fornire assistenza.