Pensioni agosto 2022
INPS

Lunedì 1 hanno avuto inizio i pagamenti delle pensioni del mese di agosto 2022 sia per i titolari di conti correnti bancari sia per chi ritira la somma in contanti presso gli uffici postali. Ma cosa c’è da aspettarsi dai relativi cedolini? Vediamo subito quali sono le novità e come potrebbero cambiare gli importi.

Pensioni agosto 2022

A partire da lunedì 1 sono cominciati i pagamenti relativi alle pensioni del mese di agosto 2022, sia per i titolari di un conto corrente bancario sia per chi ritira gli importi direttamente presso gli sportelli delle poste. Tuttavia, il cedolino potrebbe rivelare per qualcuno qualche sorpresa. Alcuni pensionati, infatti, si potrebbero ritrovare un importo più basso del solito. In particolare, ad incidere sul cedolino potrebbe esserci il conguaglio da 730. Qualora il pensionato abbia di fatto riportato un debito d’imposta in sede di dichiarazione dei redditi il cedolino di agosto (o di settembre) potrebbe risultare più basso.

Ma non finisce qua, perché oltre all’eventuale trattenuta del debito IRPEF scaturita dal modello 730, sulla pensione di agosto potrebbe venir meno qualche prestazione legata al Modello RED. Vale a dire una dichiarazione reddituale che i titolari di prestazioni erogate dall’Inps devono inviare all’istituto stesso al fine di comunicare altre fonti reddituali non conosciute dall’Inps.

Il calendario dei pagamenti

Come abbiamo anticipato, chi riceve la pensione direttamente sul proprio conto corrente bancario ha già visto accreditarsela nella giornata di lunedì 1° agosto 2022. Chi, invece, ritira l’importo in posta deve presentarsi al proprio ufficio di riferimento tra l’1 ed il 6 agosto 2022, rispettando un calendario ben preciso, suddiviso in ordine alfabetico:

  • A-B lunedì 1° agosto;
  • C-D martedì 2 agosto;
  • E-K mercoledì 3 agosto;
  • L-O giovedì 4 agosto;
  • P-R venerdì 5 agosto;
  • S-Z sabato 6 agosto.