Stipendi scuola
Stipendi scuola

Aumenti stipendi per i docenti: anche se sembra che tutto tace a causa del mancato accordo sul rinnovo del contratto, qualcosa si è smosso con l’approvazione del Decreto Aiuti Bis. Ma secondo la maggior parte degli interessati, non è qualcosa di positivo. La qualifica del docente esperto che era stata inserita prevedeva incentivi per alcuni docenti al termine di un percorso di formazione. Un emendamento ha fatto cancellare la qualifica, ma che dire degli incentivi salariali?

Salta il docente esperto, ma non gli incentivi

Anche se la qualifica di docente esperto è stata cancellata, l’aumento di stipendio (incentivo economico) per 8mila docenti all’anno rimane, anche se ancora non sappiamo quali saranno le modalità di erogazione.

Con la modifica si prevede che chi supera il percorso formativo triennale con valutazione positiva, potrà ricevere degli incentivi come sistema di progressione della carriera, da definire in sede di contrattazione collettiva. Quindi, i docenti verranno “stabilmente incentivati” con un importo che potrebbe restare di 5.650 euro l’anno.

Stipendio insegnanti e aumenti per pochi

Nonostante la cancellazione del docente esperto, le critiche non si sono fermate. Una riguarda la platea dei beneficiari: si parla di soli 32mila docenti (in più anni) su ben 850mila. L’aumento di stipendio, quindi, riguarderebbe solo una minima parte del corpo docente ogni anno. I previsti 5650 euro l’anno in più saranno a beneficio di pochi, circa 8mila insegnanti ogni anno.

In altre parole, si possono definire un bonus premiale a chi si impegna nella formazione. E il tutto a regime dal 2032/33. Insomma, non troppo presto. Nel frattempo non resta che da attendere gli aumenti del rinnovo contrattuale. Quelli, per fortuna, dovrebbero riguardare tutti.