email convocazione graduatorie d'istituto
email convocazione graduatorie d'istituto

Alcuni Usp, per tutte o per alcune classi di concorso, hanno chiuso le convocazioni da Gps e Gae. Gli eventuali posti residuali vengono dunque lasciati alle istituzioni scolastiche. Con apposita comunicazione, infatti, l’assegnazione dei relativi incarichi viene rimessa in capo ai DS, i quali dovranno procedere avvalendosi delle graduatorie d’istituto.

Queste ultime sui siti di molte scuole non compaiono ancora aggiornate. Non è dunque ancora chiaro se le convocazioni saranno inviate, provvisoriamente, sulla base delle graduatorie valide fino all’anno scorso o se si attingerà già da quelle aggiornate, sebbene non siano state pubblicate sull’albo pretorio.

Ma cosa dovrà indicare nello specifico l’email di convocazione?

Quali supplenze arriveranno dalle graduatorie d’istituto

Va innanzitutto precisato che le graduatorie d’istituto sono deputate alle supplenze brevi e temporanee. Potranno quindi arrivare convocazioni di pochi giorni, inferiori o superiori ai 10 giorni (a seconda di ciò che si è indicato in sede di aggiornamento delle graduatorie), e perfino, nelle migliori delle ipotesi, ‘annuali’ (al 30 giugno o 31 agosto).

In questo ultimo caso si tratterà, come detto in incipit, delle cattedre avanzate dalle Gae o dalle Gps. Ma potrebbe anche trattarsi di supplenze recanti, come data finale dell’incarico, l’ultimo giorno delle lezioni (vale a dire l’8 giugno nella gran parte delle regioni), qualora si debba sostituire un’insegnante che, ad esempio, ha chiesto aspettativa fino a tale data, oppure per una malattia prolungata o per una maternità che continuerà oltre i mesi obbligatori.

Quando inizieranno le convocazioni

Non è prevista una data entro cui le scuole siano tenute a pubblicare le graduatorie aggiornate. Presumibilmente ciò dovrebbe avvenire tra la fine di settembre e i primi giorni di ottobre se consideriamo le tempistiche seguite in occasione degli aggiornamenti precedenti.

In ogni caso le segreterie scolastiche potrebbero già iniziare a convocare, a seconda della necessità di supplenze.

Contenuto dell’email di convocazione

La convocazione, da intendersi come proposta di supplenza, verrà inviata all’email (personale o PEC) indicata in fase di aggiornamento delle graduatorie. Per supplenze di 2-3 giorni le scuole potrebbero anche direttamente convocare telefonicamente.

Al suo interno dell’email dovrà essere indicata la tipologia di posto, precisando quindi la classe di concorso, le ore settimanali di lavoro e la durata della supplenza. Se si tratta di convocazione multipla, rivolta a più aspiranti, nell’email sarà presente anche l’elenco di tutti gli altri docenti interessati dalla convocazione stessa.

Infine sarà precisata anche la data e l’ora entro cui inviare l’eventuale disponibilità ad accettare.